Realizzare una piscina? Ecco i documenti da richiedere


Qualche anno fa la piscina nel giardino di casa era un ”privilegio” che solo pochi potevano concedersi; era considerata un vero e proprio status symbol delle persone più abbienti.
Invece oggi è un comfort accessibile a tutti i tipi di portafogli grazie a nuovi materiali, nuovi modelli di facile realizzazione e a minori costi di manutenzione. Ecco quindi che creare questi angoli di divertimento e relax, dove trascorrere i caldi pomeriggi estivi con gli amici non è più un sogno irrealizzabile.

Per poter costruire una piscina è necessario, come chiarisce la Cassazione attraverso la sentenza 1913/2019, richiedere un permesso di costruzione al proprio comune in quanto essa crea nuova volumetria e costituisce una vera e propria nuova costruzione. Attenzione però che se la zona in cui sorgerà la piscina è una zona vincolata allora è assolutamente necessario procurarsi l’autorizzazione paesaggistica.
Nel caso in cui non si fosse in possesso di tale documentazione oltre che essere sanzionati si ha l’obbligo di ripristinare lo stato dei luoghi e demolire l’opera.


Photo Credits: Google Imagine

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione