Post

Visualizzazione dei post da 2021

Rinnovare casa spendendo poco? È possibile in poche semplici mosse

Immagine
Vuoi dare una veste nuova alla tua casa ma non vuoi spendere tanto? Abbiamo preparato una piccola lista di consigli che a fronte di una spesa minima ti consentiranno di dare nuovo smalto alla tua abitazione, senza dover per forza cambiare l'arredo di cui disponi o rivoluzionare gli spazi.  Arreda con le piante e i fiori. Sì, lo abbiamo detto anche nel nostro post di luglio Tendenze: arredare con le piante e rendere vivi gli ambienti di casa , ma lo ripetiamo perché vivere in una casa che ospita del verde ha effetti positivi sulla nostra salute e sul nostro benessere. Oltre che rendere vivo un ambiente, occuparsi e prendersi cura delle piante è un potente anti stress.  Un altro semplice accorgimento è quello di disporre delle candele nelle stanze di casa: ora che andiamo verso la stagione fredda, niente come una candela dona un senso di calore all'ambiente. Scegli le fragranze che preferisci e diffondile nella tua casa. Fai attenzione ai tessuti! Se vuoi dare un tocco di ordine

Cube Two: la casa prefabbricata high tech a meno di 70.000$

Immagine
L'azienda Nestron, con sede a Singapore, ha progettato un nuovo modello di casa prefabbricata high tech: Cube Two. Si tratta di una casa che può ospitare una famiglia di 4 persone ed è caratterizzata da uno stile futuristico e minimal, che permette però di non rinunciare al comfort e alla praticità. Guardandola dall'esterno, spicca sicuramente il rivestimento in acciaio zincato, che le permette di resistere a temperature estreme e a disastri naturali. L'interno si sviluppa in 26mq ed è caratterizzato da mobili incorporati, bordi curvi e soprattutto tecnologia a comodando vocale. Come viene spiegato sul sito della Nestron, la configurazione base della casa comprende l'impianto idraulico, quello fognario, quello di illuminazione e quello elettrico. I bordi curvi delle componenti, hanno lo scopo di massimizzare lo spazio interno di Cube Two. Gli ambienti sono organizzati con due camere da letto, una cucina a pianta aperta e una sala da pranzo e soggiorno. Le soluzioni salv

Costruire un ascensore esterno: le regole da seguire

Immagine
Spesso nei palazzi datati non è presente l'ascensore e quindi non sono rari i casi in cui venga installato in un secondo momento. Vi sono però alcuni permessi da richiedere e regole da seguire per realizzare un ascensore esterno privato in un condominio. Realizzare un ascensore esterno in un condominio è configurato come innovazione "gravosa e voluttuaria", questo perché può essere utilizzato separatamente da alcuni condomini rispetto ad altri, i quali rimangano esclusi dall'utilizzo.  È obbligatorio rispettare il vincolo di destinazione delle parti comuni dell'edificio, in modo che non vengano rese inservibili all'uso o al godimento dei comproprietari, soprattutto nel caso in cui la realizzazione dell'ascensore comporti un ingombro per una parte rilevante delle zone comuni.  L'intervento non deve ovviamente compromettere la sicurezza dell'edificio e la sua realizzazione non deve inficiare il diritto di luce e veduta di ogni condomino, a meno chi n

Lotta al cambiamento climatico: a Sydney banditi i tetti scuri

Immagine
Contrastare il cambiamento climatico è possibile su diversi fronti, passando anche per il colore dei tetti. Succede a Sydeney, nel sobborgo di Wilton, dove sono stati messi al bando i tetti di colore scuro.  Il Wilton Development Control Plan ha stabilito che le case del sobborgo non potranno più avere tonalità scure, particolarmente in voga, ma solo colorazioni chiare, contendendo quindi l'assorbimento del calore. In questa zona si è infatti arrivati a toccare temperature vicine ai 50°. Il disegno è a larga scala, prevede anche altri parametri, come l'obbligo di inserire spazi verdi tra le nuove costruzioni, sempre con lo scopo di favorire l'abbassamento delle temperature.  Il progetto nasce in seguito all'ultimo rapporto sul clima dell'IPCC che ha evidenziato come in Australia le temperature siano aumentate di 1,4°C (a partire dalla rivoluzione industriale) a causa del cambiamento climatico di cui l'uomo è responsabile. Gli accordi di Parigi sul clima hanno fi

Superbonus: se la detrazione supera la capienza fiscale

Immagine
Un contribuente ha posto un quesito all'Agenzia delle Entrate in merito alla possibilità di poter usufruire del Superbonus per gli incapienti. L'Agenzia delle Entrate ha risposto tramite la Posta di Fisco Oggi chiarendo la questione e spiegando le alternative possibili per il contribuente.  Nello specifico il contribuente che ha posto il quesito all'Agenzia, sta effettuando interventi antisismici per i quali è prevista l'agevolazione del Superbonus in 5 anni, ma teme che una rata della detrazione fiscale superi la sua Irpef annuale. Chiedeva quindi se fosse possibile richiedere l'eccedenza nella dichiarazione dei redditi dell'anno successivo. L'Agenzia si è pronunciata negativamente, chiarendo che l'agevolazione è ammessa entro il limite che trova capienza nell'imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi. Ciò significa che il contribuente ha diritto a detrarre annualmente la quota che spetta nei limiti dell'Irpef di ciascun anno. La q

Vendita box auto e quote residue detrazione: l'Agenzia risponde

Immagine
L'Agenzia delle Entrate fornisce alcuni chiarimenti in merito a un quesito posto da un contribuente, relativo alla vendita di un box auto per il quale era  ancora attiva la detrazione Irpef. Nello specifico il contribuente ha messo in vendita il suo box, acquistato 5 anni prima, per il quale stava ancora usufruendo della detrazione Irpef (al momento della messa in vendita erano state richieste 4 delle 10 rate previste). Dopo la vendita, cosa accade alle rimanenti rate? L'Agenzia ha risposto che, una volta venduto un box pertinenziale, per il quale è attiva la detrazione Irpef, il proprietario del bene principale, quindi dell'unità immobiliare a destinazione residenziale, può continuare a usufruire della detrazione a patto che indichi espressamente tale volontà nell'atto di vendita dell'immobile.  Qualora dovesse mancare tale indicazione nell'atto di vendita, allora il soggetto che acquista il box potrà usufruire delle residue quote della detrazione, a patto che

Concessione dei chioschi: l'avviso pubblico del Comune di Parma

Immagine
Sul sito del Comune di Parma è stato pubblicato l'avviso pubblico in merito alla concessione di aree pubbliche all'interno di parchi cittadini, in cui installare chioschi per la somministrazione di bevande e alimenti. Lo scopo, come sottolineato dall'Assessore al Patrimonio Marco Bosi, è quello di migliorare la fruibilità, la sicurezza e il presidio delle aree verdi e dei parchi, fornendo servizi a favore della collettività. Il Comune vuole infatti procedere con l'assegnazione in concessione permanente d'uso di alcune porzioni di aree di proprietà pubblica all'interno dei parchi cittadini. Il bando prevede la gestione del chiosco e comporta l'utilizzo degli spazi, la manutenzione ordinaria e la custodia dell'area e delle attrezzature presenti, seguendo le modalità stabilite nel contratto di concessione di suolo pubblico.  A decorrere dalla data di stipula del contratto, la durata della concessione è pari a 12 anni.  La domanda di partecipazione dovrà ess

Cos'è e come si richiede il Bonus Sicurezza 2021?

Immagine
Arriva il Bonus Sicurezza 2021, destinato a rendere più sicure la abitazioni e a prova di ladro. Ma di cosa si tratta esattamente? È una detrazione del 50% sulle spese che sono state sostenute per la messa in sicurezza della propria casa, tramite l'installazione di porte blindate, serrature di sicurezza, inferriate e allarmi antifurto, con un limite massimo di spesa pari a 96.000€. Questa detrazione, introdotta dalla Legge di Bilancio, sarà fruibile fino al 31 dicembre 2021. È possibile usufruirne sotto forma di detrazione nella propria dichiarazione dei redditi in rate annuali per dieci anni, oppure si può optare per lo sconto in fattura o la cessione del credito. A chi è dedicato il bonus? A tutti quei contribuenti soggetti all'Irpef che siano residenti e non nel territorio italiano e che abbiano diritto di proprietà sull'immobile per il quale vengono sostenute le spese in prima persona, o che abbiano un diritto di utilizzo su tale immobile.  Per poter avvalersi di tale d

Crisi di coppia: è possibile liberarsi dal contratto preliminare?

Immagine
Ebbene sì, può capitare anche alle coppie più stabili, di affrontare una crisi sentimentale.  Ho iniziato questo mestiere nel 2003 e per fortuna mi è capitato solo due volte di ritrovarmi in questa spiacevole situazione.  La casa è una gioia ma se non si affrontano le situazioni nel modo giusto può rivelarsi una vera    e propria miccia per la coppia.  Ci sono, infatti, decisioni importanti da prendere insieme a cominciare  dalla scelta dell’immobile. Questa fase, inizialmente divertente, diventa sempre più frustrante qualora la coppia non riesca a trovare punti d’incontro o compromessi, allora i tempi per la ricerca si allungano e a volte accade che le coppie si lascino prima ancora di aver trovato l’immobile giusto. Ci sono poi coppie che invece affrontano questa prima fase in modo sereno, trovano il loro nido d’amore, si accordano con il proprietario sul prezzo e stipulano un contratto preliminare. Ma ecco sul più bello presentarsi le decisioni noiose. Come ristrutturare? Come fare

Canone Tv fuori dalla bolletta elettrica?

Immagine
L'UE sollecita l'eliminazione degli "oneri impropri" dai costi dell'energia per ragioni di trasparenza rispetto alla concorrenza, per questo motivo il canone TV forse uscirà nuovamente dalla bolletta dell'elettricità. Il governo Draghi vuole smantellare parte della riforma che era opera dell'allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi.  Perchè mettere in pratica questa misura, il governo Draghi vuole inserirla nel disegno di legge sulla concorrenza, in attesa che possa essere discussa dal Consiglio dei ministri. È un impegno che è stato preso con l'UE nel contesto del Piano Nazionale di ripresa e resilienza, mediante il quale l'Italia percepisce il Recovery Fund.  Nel Piano è previsto che venga cancellato l'obbligo per i venditori di fornitura elettrica di raccogliere, mediante bolletta, somme che non sono direttamente correlate con l'energia. In questo modo sarà quindi possibile eliminare il Canone TV. Nella situazione attuale i contribue

Aria condizionata: consigli per risparmiare in bolletta

Immagine
Il caldo estivo, combattuto a suon di aria condizionata, può far registrare importanti aumenti della bolletta dell'elettricità. Come fare allora per risparmiare un po'? Ecco alcuni pratici consigli. Prima di tutto occorre effettuare una manutenzione periodica sul condizionatore, in questo modo si preverranno possibili guasti e malfunzionamenti. Anche la pulizia dei filtri è fondamentale e ha un impatto sulle spese, perché lo sporco che si è accumulato potrebbe ridurre l'efficienza dell'aria condizionata.  Non impostate una temperatura troppo bassa, perché questo richiederà uno sforzo maggiore da parte del motore, il che comporta un maggior consumo di energie elettrica e quindi costi più elevati in bolletta. Il consiglio è quello di mantenere la temperatura tra i 24 e i 26 gradi.  Utilizzate la modalità di deumidificazione, la quale viene spesso dimenticata, ma che in realtà permette di alleggerire l'aria umida dell'ambiente, apportando particolare sollievo e gra

Tendenze: arredare con le piante e rendere vivi gli ambienti di casa

Immagine
Le piante da interno sono una perfetta componente di arredo perché rendono vivi gli ambienti e apportano benessere agli abitanti della casa. Ma come arredare casa con le piante, facendo un buon lavoro? Innanzitutto occorre procedere seguendo i tre layer, ossia organizzando il verde in gruppi di 3/5 elementi, iniziando dalla specie più alta per poi andare in ordine decrescente, giocando quindi sulla diversità delle altezze e sul fogliame. Per quanto riguarda la disposizione, si consiglia di alternare piante molto voluminose con elementi più piccoli. È fondamentale che nella scelta della collocazione venga data la precedenza agli ambienti che sono dotato di finestre, ma dipende anche dalla conformazione della stanza.  Per gli ambienti di grandi dimensioni, si consiglia di scegliere elementi alti e snelli, come il Ficus lyrata, la Kenzia e il Ficus Alii, in caso di ambienti poco luminosi. Nella zona living in particolare, le piante conferiscono armonia e benessere: sopra mensole o libreri