Post

Visualizzazione dei post da 2021

Cambio d'uso da fienile a residenziale: possibile la detrazione?

Immagine
Il proprietario di un edificio adibito a fienile, appartenente alla categoria catastale C/2, non riscaldato e in precarie condizioni statiche, può accedere alla detrazione prevista dal Superbonus 110% per adeguamento alla normativa antisismica, nel caso in cui intervenga demolendo l'immobile e ricostruendolo fedelmente, oltre che cambiandone la destinazione d'uso a residenziale? E per quanto riguarda la detrazione prevista dall'ecobonus? La detrazione al 110% prevista dal Superbonus è riconosciuta per qualsiasi intervento di consolidamento antisismico che dia diritto al Sismabonus.  Questo è valido anche nel caso in cui l'immobile fosse demolito e ricostruito subendo un cambio di destinazione d'uso. Come precisato dall'Agenzia delle Entrate, è necessario che, nel provvedimento che autorizza i lavori, venga specificato che si tratta di recupero del patrimonio edilizio con cambio di destinazione d'uso. Per quanto riguarda l'ecobonus, invece, non è possibil

Ristrutturazione e riqualificazione: le differenze a livello fiscale

Immagine
Spesso utilizziamo i termini "ristrutturazione" e "riqualificazione" come sinonimi, ma in realtà hanno significati diversi, sopratutto a livello fiscale e normativo e di conseguenza comportano implicazioni differenti.  Ristrutturazione, a livello legislativo, indica tutti quegli interventi riguardanti la manutenzione straordinaria, il restauro conservativo e la ristrutturazione edilizia che permettono di usufruire di una detrazione fiscale del 50%. Il termine riqualificazione, invece, implica, a livello normativo, un miglioramento della prestazione energetica di un edificio, la quale da accesso alle detrazioni fiscali dell'ecobonus e del sismabonus, con detrazioni che vanno dal 50% all'85%, oltre che al superbonus 110%. Nello specifico, per interventi di ristrutturazione si intendono quei lavori che per opportunità o desiderio si rendono necessari ma che non influiscono sul miglioramento delle prestazioni energetiche, non si tratta di opere accessorie necess

Nuovo modello per la cessione del credito d'imposta sulle locazioni

Immagine
Il 12 febbraio scorso L'Agenzia delle Entrate ha approvato un nuovo modello per la cessione del credito di imposta sulle locazioni. Tale modello va a sostituire quello approvato il 14 dicembre 2020, ed è entrato in uso a partire dal 15 febbraio scorso.   Va sottolineato che la Legge di Bilancio 2021 ha previsto la proroga al 30 aprile 2021 del credito di imposta del 60% sugli affitti degli immobili ad uso non abitativo introdotto con il Decreto Rilancio.  Per chi decide di cedere il credito, all'interno del modulo deve specificare i codici fiscali del cedente e dei cessionari, la tipologia di credito che viene ceduto, l'ammontare del credito maturato e l'ammontare della quota ceduta, l'importo che viene ceduto a ogni cessionario, gli estremi della registrazione del contratto e la data della cessione del credito.  Il nuovo modello, introdotto a febbraio, permette la comunicazione della cessione del credito di imposta sulle locazioni anche, per i mesi fino ad aprile 2

Autocertificazione di inagibilità per riduzione Imu

Immagine
Si può ottenere una riduzione Imu del 50% qualora si dimostrasse l'inagibilità della propria casa e una sentenza della Corte di Cassazione (n. 1263 del 21 gennaio) stabilisce che è sufficiente un'autocertificazione per farlo.  Secondo la Legge di Bilancio 2020, la dichiarazione di inagibilità di un immobile, ai fini della riduzione Imu del 50% della base imponibili, deve essere certificata dall'ufficio tecnico comunale mediante perizia a carico del proprietario. Di fatto, la recente sentenza della Corte, stabilisce che, in alternativa alla perizia, può essere presentata una dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR del 28 Dicembre 2000, n.445.  La Corte ha preso, infatti, come riferimento una norma che riguardava la vecchia ICI e che può essere applicata anche nel caso dell'Imu. È stato inoltre stabilito che la dichiarazione non è necessaria nel caso in cui lo stato di inagibilità fosse già noto al Comune. Si considera inagibile un immobile in cui fosse stato effettuat

Eco-sostenibilità: italiani più attenti agli sprechi in casa

Immagine
Durante l'ultimo anno abbiamo dovuto adattarci a profondi cambiamenti, un po' in tutti gli ambiti delle nostre vite, ma non sempre il cambiamento è negativo, anzi, il lock-down a favorito una maggior attenzione alla gestione delle spese in ambito domestico, portando una riduzione degli sprechi energetici, guardando con maggiore attenzione al benessere dell'ambiente e a quello collettivo.  LG ha commissionato a Gfk un'indagine sulle abitudini degli italiani in merito ai consumi e al risparmio energetico.  Per i consumatori è essenziale mantenere il più bassi possibile i consumi, cercando di ridurre l'impatto ambientale, mettendo in atto comportamenti che siano orientati a risparmio energetico e alla riduzione degli sprechi, in particolare per quanto riguarda l'utilizzo di acqua.  La maggior parte degli intervistati, ritiene particolarmente importante adottare elettrodomestici che siano green e sostenibili, in particolare le lavatrici (+3% rispetto alla media euro

Sospesi i termini fino a dicembre per la Prima Casa

Immagine
L'art. 24 del Dl 23/2020 aveva sospeso per 313 giorni i termini previsti dalla normativa sull'agevolazione per l'acquisto della Prima Casa in tutti quei casi in cui si fosse trattato di termini entro i quali il contribuente avrebbe dovuto tenere un comportamento attivo, come trasferire la residenza, vendere e/o comprare.  Ora la scadenza al 31 dicembre 2020 è stata spostata al 31 dicembre 2021. Questo significa che i termini in corso al 23 febbraio 2020 sono sospesi e ricominciano a decorrere dal 1° gennaio del prossimo anno. Per quei periodi che avrebbero iniziato il proprio decorso tra il 23 febbraio 2020 e il 31 dicembre 2021, inizieranno il loro decorso dal 1° gennaio 20221. Quindi, per chi acquista la Prima Casa, senza risiedere e/o lavorare nel Comune in cui è sito l'immobile, ha a disposizione 18 mesi per trasferire la propria residenza in tale Comune, a partire dalla data del rogito di compravendita. In questo caso, se il termine dei 18 mesi decorreva dal 23 feb

Bonus idrico 2021: cos'è e come funziona?

Immagine
La Legge di Bilancio 2021, tra le varie misure prevede il bonus idrico: un contributo pari a 1.000€ in merito alle spese sostenute per la sostituzione di rubinetti, soffioni e colonne doccia con portata ridotta. Allo stesso modo, è valido anche per l'installazione di nuovi vasi sanitari, con volume massimo di scarico non oltre i 6 litri. Tale bonus è finalizzato alla riduzione degli sprechi e del consumo di acqua domestica, riducendo l'impatto sull'ambiente. Chi può usufruire del bonus? Il Bonus è previsto nei commi dal 61 al 65 dell'art. 1 della Legge di Bilancio e spetta ai residenti in Italia che effettuino gli interventi sopra elencati. Inoltre è possibile detrarre le spese sostenute per la manodopera idraulica e muraria e le spese per smaltimento dei vecchi sanitari. Nel complesso sono stati stanziati 20 milioni di euro per il 2021, messi a disposizione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. Entro 60 giorni dall'entrata in vig

Conto alla rovescia per il conguaglio IMU

Immagine
Il 1° marzo 2021 scadrà il termine di pagamento del conguaglio dell'Imu; vediamo insieme quali sono le aliquote per la prima scadenza dell'anno.  Innanzitutto occorre sapere che il conguaglio non interessa tutti i comuni, ma solamente quelli in cui il saldo 2020 del 16 dicembre è stato corrisposto con le aliquote approvate dai comuni per l'anno 2019. La legge di conversione del DL 125 del 2020 in merito alla proroga dell'emergenza sanitaria, infatti, ha prorogato per questi comuni la possibilità di approvare, entro il 31 dicembre 2020, le nuove aliquote e di inserirle sul sito del Mef entro il 31 gennaio 2021.  In questi comuni il conguaglio deve essere calcolato in base alle nuove aliquote e risulterà uguale alla differenza tra tale importo e l'Imu pagata nel 2020.  Photo Credits: Pinterest.it e Google Images Visita  https://www.serviziimmobiliari.eu/  per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Uffici flessibili, il nuovo modo di lavorare

Immagine
Il canonico concetto di azienda, costituita da una grande sede centrale che riunisca sotto un solo tetto tutti i dipendenti, ultimamente sembra sempre più destinato a scomparire o comunque a ridursi a vantaggio di sedi più piccole, intorno alle quali vengono fatte gravitare delle strutture più flessibili che possano fungere da appoggio ai dipendenti.  Ad incentivare questo trend è sicuramente stata l'emergenza sanitaria, che ha imposto un modo differente di lavorare e ha cambiato il modo di pensare l'ufficio, ma la ricerca di soluzioni più flessibili è attiva già da qualche anno, in particolare ad Amsterdam e Londra. La situazione italiana vede in particolare Milano e Roma che nel 2018 hanno toccato rispettivamente i 51.000 e i 43.000 mq affittati.  Il format dell'ufficio flessibile spopola perché consente di adattarsi al meglio alle diverse esigenze di lavora in smart-working. Tali uffici, come ad esempio quelli di coworking, creano un vero e proprio nuovo modo di lavorare

SuperBonus al 110% e cessione del credito di imposta

Immagine
Come funziona il credito di imposta del SuperBonus al 110%? L'Agenzia delle Entrate, con la risposta n. 76/2021 fornisce alcuni chiarimenti, rispondendo a un interpello. Nello specifico, il caso presentato all'Agenzia, era quello di una società di commercio all'ingrosso che ha venduto a un'impresa i materiali per la realizzazione di un isolamento termico. Tali materiali sono stati utilizzati nel 2018 per un intervento che riguardava la riqualificazione energetica di un condominio. La suddetta impresa, a parziale pagamento delle fatture per gli interventi, ha ricevuto dal condominio un credito di imposta. L'impresa ha quindi utilizzato in compensazione la prima rata del credito spettante e ha manifestato la volontà di cedere la restante parte alla società dalla quale aveva acquistato i materiali per l'intervento. In questo modo il credito ceduto avrebbe in parte pagato al fornitore quanto dovuto, mentre la parte eccedente sarebbe stata ceduta mediante corresponsi

Riduzione Imu quando un pensionato risiede all'estero

Immagine
La Legge di Bilancio 2021, tra le varie misure, ha introdotto una riduzione dell'Imu per i contribuenti pensionati che risiedono all'estero.  Occorrono alcuni requisiti per poter accedere all'agevolazione, la quale prevede una scontistica anche sulla Tari.   Possono beneficiare dello scontro i soggetti pensionati che risiedono fiscalmente all'estero, i quali siano proprietari di immobili non abitati in Italia. Già da quest'anno, potranno beneficiare dello sconto purché soddisfino alcuni requisiti, quali: essere titolari di pensione estera e residenti in Paesi in cui vige una convenzione previdenziale con l'Italia. La riduzione Imu, pari al 50%, è applicabile a una sola unità immobiliare ad uso abitativo. La casa, su suolo italiano, deve risultare di proprietà di soggetti che non siano residenti fiscalmente in Italia e che siano titolari di pensione estera maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia.  Per quanto riguarda la Tari, i requisiti

Tendenze: il bagno del 2021, linee, materiali e colori

Immagine
Quali sono le tendenze e le ultime novità per il bagno che vedremo durante il 2021? Scoprilo insieme a noi, in questa raccolta. Innanzitutto, il bagno 2021 diventa un ambiente da vivere, al pari delle altre stanze della casa; compaiono quindi luci, elementi e decorazioni che mai avremmo immaginato di trovare in questo spazio.  Abbandoniamo i materiali della tradizione, come la ceramica, a favore di elementi naturali, come la pietra e il marmo, o materiali come la resina. Per chi ha voglia di osare, ecco che una delle tendenze più originali è l'utilizzo dell'acciaio satinato. Allo stesso modo, la rubinetteria abbandona la sua declinazione più classica per lasciare spazio a soluzioni con finitura opaca, nere o bianche. Stop alle linee rotondeggiati e via allo squadrato, che sottolinea la continuità e la semplicità delle superfici. Addio alle classiche fughe delle piastrelle: si tende sempre di più ad uniformare le finiture, sempre per donare all'ambiente un senso di continuit

Acquisto seconda casa: è possibile detrarre il mutuo?

Immagine
Qualora un proprietario di un'abitazione principale, volesse acquistare un secondo immobile e per fare ciò accendesse un mutuo, può detrarre le spese del mutuo per la seconda casa? Innanzitutto occorre sottolineare che gli immobili che rispettano i requisiti di prima casa, hanno la possibilità di usufruire di un regime fiscale agevolato: qualora si trattasse di un immobile adibito ad abitazione principale, tra le aliquote ridotte vi è da applicare la percentuale dello 0,25% con cui viene applicata l'imposta sul mutuo. Per quanto riguarda le seconde case, invece, l'imposta sul mutuo ha un'aliquota del 2%. In merito al mutuo acceso per comprare e/o ristrutturare la prima casa viene prevista anche una detrazione Irpef del 19% degli interessi passivi pagati sulle rate del mutuo, con un importo massimo detraibile di 4.000€ complessivi. Tale possibilità non viene però prevista per la detrazione degli interessi passivi in caso di mutuo richiesto per l'acquisto di una secon

Superbonus 110: due abitazioni e unico proprietario

Immagine
L'Agenzia delle Entrate, con la risposta n.58, ha affrontato il tema relativo al Superbonus al 110% per un edificio con due abitazioni e un unico proprietario.  L'Agenzia, rispondendo al contribuente, ricorda quanto riportato dall'articolo 119 del Decreto Rilancio e con la circolare n.24/E ha sottolineato che, in quanto si tratta di un edificio composto da due unità immobiliari, di cui il contribuente è titolare della piena e nuda proprietà, egli può usufruire del Superbonus. Per questi interventi il contribuente si può avvalere anche della cessione del credito. Viene inoltre ricordato che secondo quanto previsto dal comma 66 dell'art. 1 della Legge di Bilancio 2021, il Superbonus viene applicato anche agli interventi che sono effettuati dalle persone fisiche, al di fuori dell'esercizio dell'attività d'impresa, arte o professione, con riferimento agli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari accatastate in modo distinto, anche nel ca

La svolta green di Ikea: vendere online i pezzi di ricambio

Immagine
Il colosso svedese dell'arredamento, Ikea, compie un grande passo green, iniziando a vendere online i pezzi di ricambio dei propri prodotti. Si tratta di una grande novità, che verrà introdotta quest'anno, per l'azienda, la quale in questo modo cercherà di aumentare la speranza di vita dei propri prodotti.  Non si hanno ancora notizie precise sul quando partirà la vendita, la quale si collega strettamente all'iniziativa dello scorso anno che dava la possibilità di comprare mobili usati. Ikea si è posta l'obiettivo di diventare un'azienda circolare entro il 2030, in modo che i prodotti, invece di essere gettati, possano essere riparati o riciclati. Il primo passo è stato compiuto l'anno scorso grazie all'utilizzo al 98% di legno proveniente da foreste sostenibili.  Da quanto dichiarato dalla responsabile della sostenibilità di Inter Ikea, la vendita dei pezzi di ricambio sta ancora svolgendo test su vari prodotti per capire quali lanciare: si pensa che i

Animali domestici: come ottenere le detrazioni fiscali

Immagine
Tra le diverse detrazioni fiscali alle quali hanno diritto i contribuenti vi è anche quella che riguarda gli animali domestici. Nello specifico per l'anno 2021, si alza la soglia delle agevolazioni per i padroni di gatti, cani e altri animali. Dal 1 gennaio di quest'anno, la Legge di Bilancio porta a 550€ l'asticella delle spese massime in detrazione del 19% per quanto riguarda le spese veterinarie, comma 333 art. 1 legge 178/2020,  rispetto ai 500€ previsti l'anno scorso. Al netto della franchigia, la detrazione del 19% è su importi non superiori a 420,89€, pertanto è possibile un risparmio massimo di 79,86€. Nella detrazione fiscale rientrano medicinali, analisi di laboratorio e interventi presso cliniche veterinaria. Va sottolineato che non è necessario conservare la prescrizione del veterinario, ma sullo scontrino devono essere indicati quantità, natura e qualità, tramite codice specifico di autorizzazione al commercio, dei medicinali, oltre che il codice fiscale de

Tendenze: gli account Instagram sulla casa da non perdere

Immagine
Sei a caccia di ispirazioni per la casa?  Cerchi consigli sull'organizzazione degli spazi? Sei appassionato di real estate e interior design? Abbiamo raccolto per te alcuni account Instagram sulla casa che non puoi assolutamente perderti!  In questo periodo in cui si parla sempre più spesso di comportamenti eco-friendly, ecco un account dal quale puoi prendere spunto per evitare gli sprechi in casa: @zerowastehome . L'account è gestito da Bea Johnson, autrice di un libro dedicato alla guerra agli sprechi, e vi potete trovare pratici suggerimenti e utili consigli per uno stile di vita più salutare e sostenibile.  L'account  @eskimo  è per tutti gli amanti dell'architettura Nord Europea, con i suoi toni caldi, i tetti spioventi, grandi camini e edere rampicanti.  Se sei maniaco/a dell'ordine, oppure cerchi consigli per sfruttare al meglio gli spazi, devi iniziare a seguire l'account @homganize , qui troverai Tania, che grazie alla sua passione per l'home desig