Post

Tendenze: arredare con le piante e rendere vivi gli ambienti di casa

Immagine
Le piante da interno sono una perfetta componente di arredo perché rendono vivi gli ambienti e apportano benessere agli abitanti della casa. Ma come arredare casa con le piante, facendo un buon lavoro? Innanzitutto occorre procedere seguendo i tre layer, ossia organizzando il verde in gruppi di 3/5 elementi, iniziando dalla specie più alta per poi andare in ordine decrescente, giocando quindi sulla diversità delle altezze e sul fogliame. Per quanto riguarda la disposizione, si consiglia di alternare piante molto voluminose con elementi più piccoli. È fondamentale che nella scelta della collocazione venga data la precedenza agli ambienti che sono dotato di finestre, ma dipende anche dalla conformazione della stanza.  Per gli ambienti di grandi dimensioni, si consiglia di scegliere elementi alti e snelli, come il Ficus lyrata, la Kenzia e il Ficus Alii, in caso di ambienti poco luminosi. Nella zona living in particolare, le piante conferiscono armonia e benessere: sopra mensole o libreri

Agevolazioni Prima Casa: c'è tempo 30 mesi con il Superbonus

Immagine
Chi acquista un immobile come Prima Casa avrà tempo 30 mesi per poter trasferire la residenza qualora la casa acquistata fosse sottoposta a uno degli interventi per i quali viene concesso il Superbonus al 110%. Ciò è quanto deriverà dalla legge di conversione del Dl 77/2021 il cui articolo 33-bis innoverà l'articolo 119 del Dl 34/2020 che a sua volta disciplina il Superbonus. Nello specifico chi compra la Prima Casa e non risiede nel Comune dove  essa  è ubicata, generalmente ha tempo 18 mesi per spostare la propria residenza, mantenendo così l'agevolazione. La regola ordinaria prevede inoltre che i 18 mesi decorrano dalla data di compravendita, di fatto però, a causa dell'emergenza sanitaria, chi compra casa nel 2021 ha 18 mesi di tempo a partire dal 1° gennaio 2022.  Questa decorrenza posticipata andrà a beneficio anche di chi acquista la prima casa durante il 2021 e la sottopone a interventi di ristrutturazione con i quali è possibile avvalersi del Superbonus. Occorre so

Si può detrarre il compenso dell'amministratore con il Superbonus?

Immagine
I condomini che usufruiscono del Superbonus al 110% devono pagare un compenso straordinario all'amministratore del condominio, ma è possibile includerlo nelle spese accessorie detraibili con il bonus? Per le spese accessorie che vengono sostenute in merito agli interventi che godono del Superbonus al 110%, la normativa prevede che possano essere detratte insieme alle altre spese.  Nello specifico per spese accessorie si intende l'acquisto di materiali, la progettazione degli interventi e le altre professionalità connesse, oltre che altri eventuali costi che siano strettamente legati alla realizzazione degli interventi. L'Agenzia delle Entrate ha specificato nella circolare n. 30/E 2020 che il compenso dovuto all'amministratore di condominio per l'avvio delle pratiche relative al Superbonus non può essere considerata una spesa detraibile, per questo motivo non viene ammessa nè per lo sconto in fattura, nè per la cessione del credito.  Questo è dovuto al fatto che l&#

Bonus Tv: cos'è e come ottenerlo

Immagine
Il ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti ha firmato il decreto attuativo per il Bonus TV 2021, ma di cosa si tratta? Il Bonus TV 2021 è un bonus da 100€ senza limiti di Isee. Il Bonus dell'anno scorso prevedeva una riduzione sul prezzo di acquisto di una nuova tv fino a 50€ per le famiglie con un reddito inferiore ai 20.000€. Quest'anno però il Bonus si rinnova: è previsto uno scontro del 20% per chi decide di rottamare il proprio vecchio televisore, acquistandone uno nuovo. Tutto questo senza dover presentare l'Isee e con un massimale di 100€ IVA inclusa.  È possibile usufruire dello sconto a partire da 15 giorni dopo la pubblicazione del decreto attuativo, pubblicato lo scorso 7 luglio, e fino al 31 dicembre del 2022. Per poter usufruire del Bonus TV occorre soddisfare 3 semplici requisiti: essere residenti in Italia, rottamare il vecchio televisore e pagare il canone di abbonamento al servizio di radiodiffusione. Per quanto riguarda quest'ultimo requisito potra

Tendenze: il glamping all'interno di una foresta in Giappone

Immagine
Il glamping , termine coniato per indicare il campeggio glamour, unendo soggiorno in tenda e lusso, spopola ormai in tutto il mondo.  Il nuovo campeggio di tendenza è The Forest, ubicato tra le alte conifere della foresta della prefettura di Yamanashi in Giappone. Il campeggio è composto da 7 tende a cupola, in connessione con la natura perché completamente integrate con la vegetazione. Ogni tenda varia in base al design e può ospitare un diverso numero di ospiti: dalla singola persona, alla famiglia con i bambini. Le metrature vanno dai 28 ai quasi 40 mq. Ogni tenda include servizi di aria condizionata e riscaldamento, in modo da poter ospitare i visitatori in ogni periodo dell'anno. Inoltre le tende dispongono di terrazza e area barbecue privata.  Nell'edificio principale si trovano le docce individuali destinate ad ogni tenda, oltre che una comoda area di co-working chiamata "cafe forest", dove è possibile rilassarsi, lavorare e interagire con gli altri ospiti.  Il

Proprietari che hanno ridotto l'affitto: al via il contributo!

Immagine
Al via la presentazione delle domande per la richiesta del contributo da parte di quei proprietari di immobili che hanno concesso una riduzione del canone di locazione. Il Decreto Ristori ha infatti introdotto un contributo a fondo perduto per quei locatori che hanno ridotto o riducono il canone ai loro inquilini: la riduzione infatti rappresenta un'opportunità per il locatore che teme di non incassare i canoni, perché i redditi che derivano dai contratti di affitto di immobili ad uso abitativo concorrono a formare il reddito anche se di fatto non vengono percepiti, a meno che la mancata percezione dei suddetti non venga provata mediante intimazione di sfratto o ingiunzione di pagamento.  Per poter usufruire del contributo occorre rispettare tre requisiti. Primo fra tutti: l'immobile deve essere concesso in locazione con contratto in essere al 29 ottobre 2020 e adibito ad abitazione principale del conduttore (abbia quindi lì stabilito la residenza anagrafica). Il secondo requis

Costruire un soppalco: quali permessi servono?

Immagine
Nel caso in cui si volesse costruire un soppalco all'interno della propria abitazione, occorre un particolare titolo abitativo? La Scia? Il permesso di costruire? La verità è che occorre decidere caso per caso.  Viene spiegato dal Tar della Campania con la sentenza n. 1477 del 2021, in cui si è espressa in merito a un ricorso contro un'ordinanza comunale che aveva imposto la rimozione di un soppalco di ferro e pannelli di compensato di legno che era stato posizionato all'interno di un garage. Nello specifico si trattava di un soppalco con ampiezza di circa 27mq. che andava ad occupare quasi interamente il garage. Tra il calpestio del soppalco e l'intradosso del solaio di copertura del garage vi erano 196 centimetri e per salirvi si utilizzava una scala in ferro con pedate in legno, collocata nella zona aderente la parete.  Avendo tali caratteristiche, i proprietari sostenevano che il soppalco non avrebbe inciso sul carico urbanistico e quindi non vi era la necessità di

Bonus Acqua potabile: tutte le specifiche

Immagine
Conosci il Bonus Acqua 2021? Si tratta di un credito di imposta previsto dalla Legge di Bilancio 2021, ora firmato anche dal direttore dell'Agenzia delle Entrate. Il Bonus Acqua è innanzitutto finalizzato al ridurre l'utilizzo di bottiglie di plastica, oltre che alla razionalizzazione del consumo di acqua. Di fatto il Bonus prevede una detrazione del 50% per tutte le spese sostenute tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2021. L'importo massimo detraibile per le persone fisiche è pari a 1.000€ per ogni immobile, mentre per le attività commerciali o istituzionali, per gli esercenti attività di impresa, arti e professioni e gli enti non commerciali è pari a 5.000€ per ogni immobile adibito ad attività commerciale.  Quali spese rientrano nel Bonus Acqua 2021? Possono essere detratte tutte le spese relative all'acquisto e all'installazione di sistemi atti al filtraggio, la mineralizzazione, il raffreddamento e l'addizione di anidride carbonica alimentare, con finalità d

Il Coronavirus: come ha influenzato l’acquisto della casa

Immagine
  Ebbene sì, questa pandemia ha cambiato le esigenze e la richiesta della gente.  Le continue restrizioni subite in questi ultimi tempi hanno dato vita a nuove abitudini  e la paura di dover trascorrere gran parte del tempo tra le quattro mura ha fatto crescere il desiderio di avere più spazio abitativo sia interno che esterno. Un tempo, la casa nel centro città, anche di piccole dimensioni, era il sogno di molti,  mentre in questo momento storico, è aumentata la richiesta di immobili di ampia metratura e con area esterna privata in posizione lontana dal centro.  La casa in collina, l’appartamento con giardino o terrazzo in zone periferiche, la villetta a schiera in quartieri residenziali ricchi di aree verdi, il rustico in campagna…sono queste le soluzioni ideali.  Una crescita della richiesta superiore ad ogni previsione. Tanta è la richiesta della casa indipendente, anche grazie agli importanti incentivi e bonus fiscali che lo Stato ha messo a disposizione per la ristrutturazione de

Superbonus all'80% per alberghi e strutture ricettive?

Immagine
Vi sono alcune buone notizie per gli alberghi e le strutture ricettive che vogliano apportare migliorie e ristrutturazioni ai propri immobili, infatti, è stata diffusa la notizia di un probabile Superbonus all'80% che è attualmente al vaglio del Ministero del Turismo.  Massimo Garavaglia, Ministro del Turismo, assicura non solo una detrazione dell'80% ma anche una procedura molto semplice: il decreto sarà presto pronto e consentirà alle strutture ricettive di accedere alla detrazione con un iter burocratico più snello e veloce del normale.   Il fondo è di 1,8 miliardi di euro ed è già stato approvato a livello europeo e inserito nel Recovery Plan.  Alla base di questa detrazione c'è lo stesso principio del Superbonus al 110%, ma con un'estensione della tipologia di interventi che rientrano nella misura; infatti non solo saranno ammessi i lavori di ristrutturazione volti al miglioramento energetico, ma sarà possibile comprendere all'interno della detrazione anche le

Studenti fuori sede, sì alla detrazione dell'affitto

Immagine
Anche per quest'anno, per gli studenti fuori sede sarà possibile detrarre il canone di affitto, ottenendo un rimborso Irpef fino al 19% delle spese sostenute. L'Agenzia delle Entrate ha spiegato che per ottenere la detrazione occorre compilare il Quadro E, Rigo E8/E10, codice 18 in fase di dichiarazione dei redditi 2021. Si potrà in questo modo beneficiare di una detrazione del 19% per le spese che sono state sostenute in merito a contratti stipulati/rinnovati in base alla legge che disciplinale locazioni abitative, o per canoni relativi a contratti di ospitalità, oltre che agli atti di assegnazione in godimento o locazione, stipulati con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari, enti senza fini di lucro e cooperative  da studenti fuori sede iscritti a un corso di laurea in un'università che si trovi in un Comune differente rispetto a quello di residenza. Occorre sottolineare che l'università deve distare almeno 100 km dal Comune di residenza de

Mutuo prima casa under 36: via alle richieste

Immagine
Grazie al decreto legge 73/2021 i giovani che hanno meno di 36 anni hanno diritto a tasse scontate e ulteriori agevolazioni per la richiesta di un mutuo per l'acquisto della prima casa. Se vuoi saperne di più leggi il nostro post di maggio .  Dal 24 giugno è già possibile presentare la domanda per il mutuo prima casa garantito fino all'80% con esenzione dalle imposte di registro, catastale e ipotecaria. Per richiedere il mutuo prima casa giovani occorre essere under 36 con un Isee che non superi i 40mila. La garanzia statale del mutuo sale dal 50% all'80%, ma per tutti quei giovani che decidono di comprare la prima casa all'interno del proprio Comune di residenza, vi sono ulteriori agevolazioni sulle principali imposte.  Per richiedere il bonus la finestra temporale va dal 24 giugno di quest'anno al 30 giugno 2022 e la richiesta deve essere fatta direttamente nella banca dove si sta accendendo il mutuo, o attraverso il proprio intermediatore finanziario. Il modulo p