La Rubrica di Valeria: consigli utili per il terrazzo

Finalmente è arrivata la bella stagione e con essa la voglia di godere degli spazi esterni di cui si dispone nella propria abitazione. Ecco perché in questo post ho raccolto alcuni accorgimenti per evitare di commettere errori nella gestione del terrazzo. Tenendo presente i vincoli strutturali del nostro terrazzo e cercando di coordinarli ai nostri desideri è possibile creare un luogo da destinare al relax, al giardinaggio o alla compagnia.  

Una delle prime cose alle quali pensare è la scelta della vegetazione. Le piante non sono tutte uguali, per questo motivo non tutte sono adatte a vivere su balconi e terrazzi. Inoltre devono essere decise tenendo in considerazione il clima, lo spazio a disposizione e le cure che potete dedicare alle piante. Specie diverse, reagiranno in modo diverso: per questo motivo conviene affidarsi ai consigli degli esperti. 
erchè non realizzare un bell'orto? Terrazzi e balconi si prestano alla coltivazione di numerose verdure, un'ottima soluzione per godere di alimenti a km zero! Anche se disponete di uno spazio ridotto, questo non vi impedisce di organizzare gli ortaggi in vasi e fioriere, a condizione che siano abbastanza capienti per contenere la terra necessaria a far crescere bene le verdure. È importante scegliere accuratamente la zona del terrazzo o balcone da dedicare all'orto, disponendo gli arredi in modo che lascino lo spazio agli ortaggi, permettendogli di crescere di volume.

Fate attenzione all'utilizzo di mobili e arredi da giardino: spesso sono voluminosi e posizionati su un terrazzo o un balcone possono risultare ingombranti. Sceglieteli con attenzione, prendendo le misure della superficie che avete a disposizione per creare un ambiente che sia allo stesso tempo pratico e accogliente. Una soluzione per chi non ha molto spazio è la scelta di arredi pieghevoli, in modo da poterli riporre quando non occorrono. 

Restando in tema di arredi occorre sceglierli in base alla loro resistenza rispetto al clima esterno. Se amate il legno ricordatevi di trattarlo una volta all'anno con una vernice speciale. Per quanto riguarda i materiali naturali, come il giunco o il bambù, dovete proteggerli dall'acqua perché potrebbero marcire e allo stesso tempo dovete proteggerli dai raggi diretti del sole, perché potrebbero scolorire. Se invece prediligete l'acciaio, in fase di acquisto, assicuratevi che sia ben anodizzato: il metallo è infatti sicuramente resistente, ma potrebbe essere attaccato dalla ruggine. 

Per quanto riguarda i momenti serali da trascorrere in balcone, vi consiglio di dotarvi della giusta illuminazione: potete utilizzare delle ghirlande luminose, le quali creano una bellissima atmosfera, abbinandole a lampade a Led da esterno. Inoltre, molte di queste lampade sono dotate di pannelli solari integrati, i quali le rendono particolarmente economiche e autonome. 

Chi vive in città, generalmente, deve convivere con la presenza dei vicini, il che comporta necessariamente la perdita di un po' di privacy. Per godersi un po' di relax sul vostro balcone o terrazzo è importante isolarsi dagli sguardi altrui. Potete facilmente installare dei cannicci, realizzati in diversi materiali (dal sintetico al naturale) o di tessuti schermanti e reti frangivista.

Photo Credits: Pinterest.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione