Patrimonio immobiliare: cosa è e a cosa serve?

In poche righe facciamo chiarezza su cosa si intenda per patrimonio immobiliare, come viene calcolato e per cosa viene utilizzato.

Il patrimonio immobiliare è l'insieme dei beni immobili e dei diritti di godimento su di essi da parte di persona fisica o giuridica che ne detiene il possesso.
L'articolo 812 del Codice Civile specifica e precisa cosa può essere catalogato come bene immobile. Si definiscono "beni immobili" il suolo, le sorgenti e i corsi d'acqua, gli alberi, gli edifici e altre costruzioni, anche se unite al suolo a scopo transitorio, e in genere tutto ciò che naturalmente o artificialmente è incorporato al suolo. Tutto il resto viene classificato come bene mobile.
Riepilogando quindi il patrimonio immobiliare è costituito da fabbricati, terreni e tutto ciò che è ancorato a terra.

Ma come si calcola il valore effettivo del patrimonio immobiliare? Il punto di partenza per stimare la consistenza del patrimonio è la rendita catastale. Questa, assegnata dall'Agenzia delle Entrate, varia in funzione della tipologia e posizione topografica dell'immobile, della categoria catastale e della classe.

Il patrimonio immobiliare è importante sia per il calcolo dei tributi locali e sia a fini successori. Infatti per valutare imposte quali Imu, Irpef, Tasi e imposta di successione la rendita catastale e conseguentemente il patrimonio immobiliare sono indispensabili.

Photo Credits: Pinterest.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione