Cessione del credito del Superbonus: come e a chi?

La cessione del credito del Superbonus è possibile solo verso banche e intermediari finanziari, ma anche verso i propri familiari e soggetti privati. 

Il Decreto Rilancio ha introdotto la possibilità di trasferire i propri bonus a terzi. Occorre sottolineare che non solo il Superbonus gode di questo trattamento, ma anche il bonus facciate, il bonus ristrutturazioni e l'ecobonus. Vengono invece esclusi il bonus mobili, il bonus verde e il nuovo bonus idrico

L'Agenzia delle Entrate, dopo aver accolto le richieste di consulenti, operatori e associazioni di categoria, lo scorso 23 febbraio ha comunicato con una nota lo slittamento dal 16 al 31 marzo del termine per l'invio delle comunicazioni dell'opzione dello sconto in fattura e della cessione del credito per le detrazioni in merito alle spese sostenute durante l'anno 2020. 

Nello specifico, a chi è possibile cedere il proprio credito fiscale? L'Agenzia delle Entrate, con una nota del 20 ottobre 2020, ha chiarito che è possibile cedere il credito a famigliari, amici e in generale a soggetti privati, oltre che agli intermediari finanziari e alle banche. Inoltre, può essere ceduto a fornitori di beni e servizi relativi alla realizzazione dell'intervento, persone fisiche anche qualora esercitino attività di lavoro autonomo o di impresa. 

Per procedere con la cessione del credito di imposta, occorre comunicare la scelta per via telematica all'Agenzia delle Entrate, mediante l'area riservata al Superbonus della piattaforma. Il soggetto che trasmette la comunicazione del Superbonus cambia a seconda della tipologia: qualora l'intervento interessasse un immobile unifamiliare, allora la comunicazione dovrà essere effettuata dal soggetto che rilascia il visto di conformità, mentre nel caso in cui l'intervento interessasse un condominio, allora la comunicazione dovrà avvenire da parte dei condomini, o dall'amministratore condominiale, oppure servendosi di un intermediario. 

Photo Credits: Pinterest.it e Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione