Cambio d'uso da fienile a residenziale: possibile la detrazione?

Il proprietario di un edificio adibito a fienile, appartenente alla categoria catastale C/2, non riscaldato e in precarie condizioni statiche, può accedere alla detrazione prevista dal Superbonus 110% per adeguamento alla normativa antisismica, nel caso in cui intervenga demolendo l'immobile e ricostruendolo fedelmente, oltre che cambiandone la destinazione d'uso a residenziale? E per quanto riguarda la detrazione prevista dall'ecobonus?

La detrazione al 110% prevista dal Superbonus è riconosciuta per qualsiasi intervento di consolidamento antisismico che dia diritto al Sismabonus. Questo è valido anche nel caso in cui l'immobile sia demolito e ricostruito subendo un cambio di destinazione d'uso.

Come precisato dall'Agenzia delle Entrate, è necessario che, nel provvedimento che autorizza i lavori, venga specificato che si tratta di recupero del patrimonio edilizio con cambio di destinazione d'uso. Per quanto riguarda l'ecobonus, invece, non è possibile accedere alla detrazione, in quanto l'immobile originario non era dotato di impianto di riscaldamento. 


Photo Credits: Pinterest.it e Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione