La Rubrica di Valeria: rinnovare casa con il cartongesso

In questo periodo, in cui passiamo molto tempo in casa, sempre più spesso abbiamo voglia i rinnovare le nostre abitazioni, modificandole e svecchiandole, cercando di sfruttare al meglio gli spazi disponibili. 

Un grande aiuto ci viene offerto dal cartongesso, un materiale leggero e di facile installazione che consente di cambiare agevolmente l'espetto e la conformazione delle nostre case. Un'altra caratteristica importante del cartongesso è quella di essere particolarmente isolante, sia a livello termico che acustico, oltre che presentare una grande impermeabilità.

Avete intenzione di dividere gli ambienti? Una parete divisoria in cartongesso è sicuramente ciò che fa al caso vostro: questo materiale permette di realizzare dei separé di circa 8/10 cm, ma qualora fosse necessario è possibile ottenere anche spessori più consistenti o più sottili. 

Una caratteristica del cartongesso è quella dell'essere particolarmente facile a forare, quindi adatto per realizzare finestre di collegamento visivo tra più ambienti. Viene spesso utilizzato anche per realizzare mezze pareti che servono per incernierare cabine armadio. 

Un altro originale utilizzo del cartongesso è quello di utilizzarlo per creare delle nicchie a parete, che possono ospitare complementi di arredo: occorre considerare a priori la dimensione del mobile che deve essere inserito all'interno della nicchia, senza che si generi inutile ingombro.

Per realizzare librerie e mensole di appoggio il cartongesso fornisce un valido aiuto per dare continuità alla parete e svincola dal dover ricorrere all'utilizzo dei mobili. In questo caso è fondamentale che la struttura interna venga rafforzata, in base alla tipologia di oggetti che dovrà sostenere senza rischiare di sfondarsi. Il telaio dovrà quindi essere più resistente e fitto. 

Il cartongesso viene utilizzato anche per la realizzazione di controsoffitti, i quali possono rispondere ad esigenze decorative, ma anche a esigenze funzionali, come ricavare nelle altezze dei ripostigli, o esigenze legate agli impianti, come ad esempio l'inserimento di luci o impianti di condizionamento. Nell'ultimo caso occorre che la struttura sia in grado di sostenere il carico degli impianti, sarà quindi necessario predisporre staffe aggiuntive.



Photo Credits: Pinterest.it e Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione