Bonus Verde: prorogato per tutto il 2021

La Legge di Bilancio 2021 ha rinnovato anche per quest'anno la possibilità di usufruire del Bonus Verde, l'agevolazione fiscale che consente a chi effettua lavori che apportino migliorie agli spazi verdi, di detrarre una parte di spesa, anche per i lavori completati lo scorso anno e che saranno pagati nel corso del 2021. 

Nello specifico, il Bonus Verde permette di usufruire di una detrazione fiscale del 36% per interventi che riguardano il miglioramento di spazi verdi, come giardini, balconi e terrazzi appartenenti a immobili ad uso abitativo, per un importo massimo detraibile di 5.000€. Ogni contribuente potrà quindi ottenere, per ogni unità immobiliare, un rimborso massimo di 1.800€.


Le spese che possono essere detratte riguardano la sistemazione a verde di aree scoperte private di immobili già esistenti e le loro relative pertinenze. Tali spese possono riguardare impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, la riqualificazione del prato, le opere di grandi potature e la fornitura di arbusti e piante, oltre che la realizzazione di copertura per giardini pensili. 

Possono inoltre essere aggiunte a tali spese, quelle sostenute per la progettazione se relativa ai lavori effettuati. Vengono invece escluse dal bonus le opere che riguardano la manutenzione ordinaria di spazi verdi e per l'acquisto di attrezzature specifiche per la cura dei giardini. 

Il Bonus deve essere applicato nel momento della dichiarazione dei redditi e verrà rimborsato tramite 10 rate annuali ognuna dello stesso importo. Per poter usufruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano stati effettuati mediante mezzi tracciabili e dovrà quindi presentare tutta la documentazione necessaria, la quale possa attestare quanto è stato portato a termine. 

Photo Credits: Pinterest.it e Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.


Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione