Tendenze: arredamento in stile nordico

In fatto di interior design e arredamento, in questi anni, lo stile più in voga e apprezzato è sicuramente quello nordico. Oltre ad essere incredibilmente attrattivo per la sua estetica, viene apprezzato anche per la filosofia e lo stile di vita che rappresenta, riproponendo le atmosfere scandinave e nord europee.

Il principio generale dello stile nordico è quello di progettare e realizzare l'ambiente domestico come un luogo semplice, intimo e accogliente, particolarmente funzionale.

In generale, la prima caratteristica a cui si pensa quando si parla di stile nordico è sicuramente il bianco. Effettivamente vediamo una grande prevalenza del bianco: questo è dovuto al fatto che nei paesi nordici, avendo a disposizione poche ore di luce, si tende a realizzare ambienti il più luminosi possibile. Ma una casa in stile nordico non è solo bianco, spesso per non andare nella direzione total white, si opta per il più classico dei contrasti, utilizzando ad esempio mobili neri. Oltre al bianco una caratteristica fondamentale è la luce, la quale inonda gli spazi e attorno alla quale si sviluppa l'intero progetto degli interni. Sempre in tema di luce vediamo la grande presenza di candele.

Il colore non è di certo bandito, l'importante è utilizzarlo in modo sapiente, creando il giusto equilibrio, senza cadere negli eccessi. Generalmente vengono utilizzare tinte pastello, molto sobrie. Il grigio viene utilizzato in tutte le sue sfumature e tinte, perchè riesce a restituire agli ambienti un'aria moderna ed elegante.

Il design nordico prende ispirazione dalla natura, riflettendo questa caratteristica sull'impegno dei materiali, tra i quali ovviamente predomina il legno. Le forme che prevalgono ricordano i paesaggi dei territori nordici, con richiami ai fiordi, alle montagne e ai boschi. Oltre alle forme gli ambienti pensano alla natura impiegando una forte coscienza ecologica, facendo attenzione alla scelta di tecnologie e materiali con basso impatto ambientale.

Altra caratteristica fondamentale dello stile nordico è il minimal, dove la semplicità delle cose è un valore aggiunto importantissimo e gli arredi hanno linee pulite, sono ergonomici e pratici, funzionali alla mansione per i quali sono stati pensati. Vengono bandite quindi tutte quelle decorazioni che sono fine a sé stesse, eliminando quindi il superfluo in modo da mantenere un ordine più rigoroso. Al primo posto vi è l'attenzione verso le esigenze di chi abita quegli ambienti.

Tra gli elementi di arredo più apprezzati e utilizzati vi sono sicuramente i tessili, come cuscini, pouf, coperte e tappeti. Anche questi devono essere scelti sapientemente, in modo che possano dare carattere all'abitazione, senza rompere troppo gli equilibri.

Photo Credits: Pinterest.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione