Casa in costruzione: fideiussione e polizza

Per l'acquisto di un immobile in costruzione, a tutela degli acquirenti, vediamo l'obbligo posto a carico del costruttore del rilascio e della consegna di una fideiussione, pena la nullità del contratto. 

La fideiussione va prestata con un importo corrispondente alle somme e al valore di ogni eventuale corrispettivo che il costruttore deve riscuotere, secondo i termini stabiliti dal contratto, prima dell'effettivo trasferimento della proprietà.

Il costruttore, inoltre, ha l'obbligo di fornire la postuma decennale: una polizza assicurativa indennitaria decennale, la quale è a beneficio dell'acquirente e ha effetto dalla data di fine lavori. Questa serve come copertura per gli eventuali danni materiali e diretti all'immobile, compresi i danni a terzi, cui il costruttore sia tenuto, i quali derivino da rovina parziale o totale, o da difetti costruttivi delle opere, della costruzione o per vizio del suolo, manifestatisi in un momento successivo alla stipula del contratto definitivo di compravendita o assegnazione.

Dal 16 marzo 2019 sono entrate in vigore ulteriori tutele nei confronti degli acquirenti degli immobili in costruzione. Dal marzo non è più possibile stipulare contratti preliminari, o qualsiasi altro contratto, che abbia come oggetto il trasferimento non immediato di un immobile, se non mediante atto pubblico o scrittura privata. Quindi è necessario l'intervento di un notaio. Pertanto, la scrittura privata non autenticata, non viene più ritenuta idonea e quindi nulla.


Photo Credits: Google Images




Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione