Separazione coniugale e agevolazioni prima casa

Qualora ci si trovasse nella situazione della vendita di un'abitazione, acquistata usufruendo dell'agevolazione prima casa, prima del quinto anno successivo alla compravendita del suddetto immobile, l'agevolazione non decade nel caso in cui la vendita avviene per separazione coniugale e se il coniuge che vende non acquista un'altra casa entro un anno dalla vendita della prima. Con la risoluzione n. 80/E infatti, l'Agenzie delle Entrate chiarisce quanto sostenuto nella circolare n. 27/E del 21 giugno 2012, in cui si considerava il caso della vendita dell'abitazione coniugale, a causa di una separazione, con un prezzo riscosso solo da uno dei due soggetti. In quell'occasione l'Agenzia sosteneva che il soggetto, il quale percepiva il prezzo di vendita, avrebbe dovuto comprare un'altra casa da destinare a propria abitazione principale, entro un anno dalla vendita della prima casa.

Il tema riguarda quindi l'alienazione della prima casa prima dei cinque anni dalla data del suo acquisto, la quale provoca il decadere dell'agevolazione, ottenuta in fase di acquisto, a meno che, entro un anno dalla vendita, il soggetto alienante non acquisti un'altra abitazione e la adibisca a propria abitazione principale.

Nel caso preso in esame nella risoluzione n.80/E, i due contribuenti erano coniugi i quali si sono nel giro di poco tempo separati. Negli accordi presi in fase di separazione, i soggetti hanno convenuto la messa in vendita della casa acquista di recente e la ripartizione del prezzo ricavato metà per uno. Il problema insorga nel momento in cui, in sede di separazione, la vendita avviene prima del quinto anno dall'acquisto della prima casa. Per questo motivo subentra il problema della decadenza a causa di alienazione durante i cinque anni.

Secondo l'Agenzia delle Entrate il caso preso in esame si risolve facendo riferimento alla norma presente nell'articolo 19 della legge 74/1987, la quale esonera da ogni tassazione qualsiasi atto che sia connesso al procedimento di scioglimento del matrimonio. Questa norma viene estesa anche all'ambito della separazione coniugale.

Photo Credits: Pinterest.it






Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione