Agevolazioni fiscali: chiarimenti sui limiti di spesa

Qualora un contribuente fosse proprietario di un unico fabbricato che presenti però di due unità abitative e volesse ristrutturarle entrambe, usufruendo del bonus ristrutturazioni, può fruire della detrazione Irpef del 50% nel limite massimo di spesa di 96.000€ per ogni unità? Raggiungendo quindi una cifra di detrazione spese pari a 192.000€?

La risposta è sì, in quanto si tratta di due unità distinte, e quindi di due interventi di ristrutturazione differenti. Per questo motivo la detrazione del 50% per i lavori di ristrutturazione è pari a 96.000€ per ogni unità abitativa. 

Quindi, nel caso in cui si intendesse ristrutturare due differenti unità abitative, accatastate separatamente, è possibile recuperare il 50 di 192.000€. La ripartizione della somma avviene tenendo conto della superficie di ciascuna delle abitazioni, ognuna delle quali non può superare un limite di spesa di 96.000€.

Photo Credits: Pinterest.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione