La Rubrica di Valeria: consigli per tenere pulita la lavatrice

Vuoi ottenere un bucato sempre perfetto? Allora è fondamentale che tu ti prenda cura della tua lavatrice, cosa che peraltro salvaguarderà anche la sua durata. In questo post della Rubrica di Valeria, puoi trovare tanti consigli utili per avere cura della tua lavatrice con pochi e semplici accorgimenti.

Tra i problemi più frequenti legati alla lavatrice troviamo sicuramente il calcare, infatti generalmente, le acque delle nostre abitazioni sono molto calcaree. Per questo motivo, innanzitutto, è importante conoscerne la durezza, in modo da poter scegliere detersivi adatti per tenere l'acqua pulita. Un ulteriore problema è quello degli odori. Spesso, estratti i nostri indumenti dalla lavatrice, possiamo notare odori spiacevoli. Nel filtro non si accumula solo il calcare, ma anche batteri, sporco e residui di tessuti; questa miscela di sporcizia porta a un bucato maleodorante, oltre che a malfunzionamento della lavatrice. Un'altra incombenza è la muffa, dovuta all'ambiente umido, che può formarsi sia nelle guarnizioni che nel cassetto in cui devono essere messi detersivo e ammorbidente.

Per mantenere pulita la lavatrice e togliere i cattivi odori, fate un lavaggio a vuoto una volta al mese. Potete farlo versando due bicchieri di aceto di mele nel cestello e impostare una durata di 30 minuti con lavaggio almeno a 60 gradi. Oppure potete utilizzare l'acido citrico, versandone 100ml nella vaschetta della lavatrice e impostare sempre un lavaggio a 60 gradi per 30 minuti.

Per quanto riguarda la muffa nelle guarnizioni e nelle vaschette, almeno una volta ogni due mesi, vi consiglio di versare 50cc di aceto o acqua ossigenata a 12 volumi all'interno della guarnizione lasciando agire per almeno mezz'ora, quindi pulire il tutto con una spugna umida. Per quanto riguarda le vaschette potete versare qualche goccia di acqua ossigenata, pulendole poi con una spugnetta, oppure estraendole e lasciarle in ammollo in acqua e aceto per quale ora. 


Un altro metodo per contrastare la muffa nella guarnizione è quello di pulirla, ogni 15 giorni, con un batuffolo di cotone imbevuto di candeggina.

Concentrandoci sulla pulizia del filtro, è bene che ogni tre mesi venga estratto e pulito con cura. Nel caso presentasse incrostazioni di calcare particolarmente ostinate, immergetelo e lasciatelo in ammollo in un litro di acqua mescolato a 200gr di acido citrico.

Per togliere i residui di acqua che si accumulano nella lavatrice vi consiglio di utilizzare ogni tanto il programma "scarico acqua". Un piccolo accorgimento per tutti i giorni: quando estraete il bucato dalla lavatrice, lasciate l'oblò aperto in modo che possa asciugarsi.



Photo Credits: Pinterest.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione