Uffici flessibili, il nuovo modo di lavorare

Il canonico concetto di azienda, costituita da una grande sede centrale che riunisca sotto un solo tetto tutti i dipendenti, ultimamente sembra sempre più destinato a scomparire o comunque a ridursi a vantaggio di sedi più piccole, intorno alle quali vengono fatte gravitare delle strutture più flessibili che possano fungere da appoggio ai dipendenti. 

Ad incentivare questo trend è sicuramente stata l'emergenza sanitaria, che ha imposto un modo differente di lavorare e ha cambiato il modo di pensare l'ufficio, ma la ricerca di soluzioni più flessibili è attiva già da qualche anno, in particolare ad Amsterdam e Londra.

La situazione italiana vede in particolare Milano e Roma che nel 2018 hanno toccato rispettivamente i 51.000 e i 43.000 mq affittati. 

Il format dell'ufficio flessibile spopola perché consente di adattarsi al meglio alle diverse esigenze di lavora in smart-working. Tali uffici, come ad esempio quelli di coworking, creano un vero e proprio nuovo modo di lavorare, unendo tempo libero e lavoro. Tra gli esempi più esplicativi? I ristoranti che affittano un desk durante le ore in cui generalmente sarebbero vuoti.

Photo Credits: Pinterest.it e Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.



Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione