Acquisto seconda casa: è possibile detrarre il mutuo?

Qualora un proprietario di un'abitazione principale, volesse acquistare un secondo immobile e per fare ciò accendesse un mutuo, può detrarre le spese del mutuo per la seconda casa?

Innanzitutto occorre sottolineare che gli immobili che rispettano i requisiti di prima casa, hanno la possibilità di usufruire di un regime fiscale agevolato: qualora si trattasse di un immobile adibito ad abitazione principale, tra le aliquote ridotte vi è da applicare la percentuale dello 0,25% con cui viene applicata l'imposta sul mutuo. Per quanto riguarda le seconde case, invece, l'imposta sul mutuo ha un'aliquota del 2%.

In merito al mutuo acceso per comprare e/o ristrutturare la prima casa viene prevista anche una detrazione Irpef del 19% degli interessi passivi pagati sulle rate del mutuo, con un importo massimo detraibile di 4.000€ complessivi.

Tale possibilità non viene però prevista per la detrazione degli interessi passivi in caso di mutuo richiesto per l'acquisto di una seconda casa. Per tale norma sono previste però tre eccezioni che vengono fatte confluire in un caso unico; nello specifico riguardano l'eventualità che l'immobile venga trasformato in una seconda casa nel corso del periodo di rimborso del mutuo, ma fosse una prima casa al momento di richiesta del finanziamento. Le tre eccezioni riguardano il servizio permanente nelle Forze Armate o di Polizia, il trasferimento per motivi di lavoro o il ricovero in case di cura. 

Photo Credits: Pinterest.it e Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione