Tendenze: arredare con le piante e rendere vivi gli ambienti di casa

Le piante da interno sono una perfetta componente di arredo perché rendono vivi gli ambienti e apportano benessere agli abitanti della casa. Ma come arredare casa con le piante, facendo un buon lavoro?

Innanzitutto occorre procedere seguendo i tre layer, ossia organizzando il verde in gruppi di 3/5 elementi, iniziando dalla specie più alta per poi andare in ordine decrescente, giocando quindi sulla diversità delle altezze e sul fogliame. Per quanto riguarda la disposizione, si consiglia di alternare piante molto voluminose con elementi più piccoli.

È fondamentale che nella scelta della collocazione venga data la precedenza agli ambienti che sono dotato di finestre, ma dipende anche dalla conformazione della stanza. 


Per gli ambienti di grandi dimensioni, si consiglia di scegliere elementi alti e snelli, come il Ficus lyrata, la Kenzia e il Ficus Alii, in caso di ambienti poco luminosi. Nella zona living in particolare, le piante conferiscono armonia e benessere: sopra mensole o librerie disponete piccole piante o rampicanti. 

La tendenza degli ultimi anni è il green design, che vede quadri o pareti vegetali con piante stabilizzate che creano eleganti disegni sulle pareti delle nostre abitazioni. Questa è la soluzione migliore per chi non dispone di tanto spazio ma non vuole rinunciare al verde all'interno della propria abitazione. 

È credenza comune che non vada bene posizionare le piante in camera da letto. In realtà però alcune specie hanno il potere di pulire l'aria assorbendo sostanze nocive e rilasciando ossigeno. Prima fra tutte troviamo sicuramente l'Aloe Vera che è in grado di filtrare benzene e formaldeide, ma attenzione per chi ha cani e gatti perchè per loro è tossica: il consiglio è quindi quello di posizionarla a un altezza tale da renderla irraggiungibile per gli animali domestici. Un'altra pianta ideale per le camere da letto, ma anch'essa nociva per cani e gatti, è la Sanseveria, la quale rilascia ossigeno e assorbe anche l'elettrosmog che viene prodotto da computer e cellulari. 

L'ambiente della cucina si presta particolarmente per ospitare piante aromatiche come il timo, il basilico, la menta e il rosmarino, oltre che, dove lo spazio lo permette, un piccolo orto in vaso. Una piccola accortezza: non posizionate le piante troppo vicine alle fonti di calore. 

Volete arredare con le piante un ambiente piccolo e non sapete come fare? Optate per la Bromelia! Si tratta di una pianta che richiede poca terra e per questo può essere posizionata anche in piccoli vasi sospesi o a parete: il risultato sarà sicuramente di grande effetto e non "ruberà" spazio prezioso in una stanza di piccole dimensioni. 

Spesso quando si ha intenzione di arredare con le piante, ci si dimentica del bagno. L'umidità che caratterizza questo ambiente favorisce alcune specie come le felci. Se poi avete abbastanza luce, un'orchidea donerà al vostro bagno una nuova vita.


Photo Credits: Pinterest.it e Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione