Studenti fuori sede, sì alla detrazione dell'affitto

Anche per quest'anno, per gli studenti fuori sede sarà possibile detrarre il canone di affitto, ottenendo un rimborso Irpef fino al 19% delle spese sostenute.

L'Agenzia delle Entrate ha spiegato che per ottenere la detrazione occorre compilare il Quadro E, Rigo E8/E10, codice 18 in fase di dichiarazione dei redditi 2021.

Si potrà in questo modo beneficiare di una detrazione del 19% per le spese che sono state sostenute in merito a contratti stipulati/rinnovati in base alla legge che disciplinale locazioni abitative, o per canoni relativi a contratti di ospitalità, oltre che agli atti di assegnazione in godimento o locazione, stipulati con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari, enti senza fini di lucro e cooperative da studenti fuori sede iscritti a un corso di laurea in un'università che si trovi in un Comune differente rispetto a quello di residenza.

Occorre sottolineare che l'università deve distare almeno 100 km dal Comune di residenza dello studente e deve comunque essere in una Provincia differente, o essere nel territorio di uno Stato dell'UE o in uno degli Stati aderenti all'Accordo sullo spazio economico europeo, con i quali sia possibile operare uno scambio di informazioni. La detrazione è prevista anche nei casi in cui le spese sono state sostenute per i familiari fiscalmente a carico.

L'importo da indicare non deve superare i 2.633€ e deve comprendere le spese indicate nella sezione "Oneri detraibili" della Certificazione Unica con il codice 18.

Photo Credits: Pinterest.it e Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.
 

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione