Che Cos'è e quando si può richiedere il Bonus Domotica?

Il Decreto Rilancio è stato convertito in legge a luglio, quindi le detrazioni e gli sconti legati alla casa che erano previsti sono stati confermati, anche se con qualche modifica. 

Tra le diverse detrazioni vediamo il Bonus Domotica il quale fa parte dell'Ecobonus al 65%. Quest'ultimo prevede la detrazione del 65% delle spese sostenute per interventi in merito a sistemi di riscaldamento e/o raffrescamento del proprio immobile. 

La detrazione per la domotica, nello specifico, viene concessa per l'acquisto e l'installazione di dispositivi che consentono il controllo da remoto degli impianti. Questi dispositivi fanno parte della building automation. Per quanto riguarda le spese relative all'acquisto di pc, tablet o smartphone che permettono di gestire i dispositivi domotici, non rientrano all'interno della detrazione.

Possono usufruire del bonus i singoli proprietari, i condomini, i titolari di reddito di impresa e i professionisti. Per poter accedere alla detrazione occorre comunicare all'Enea (Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l'Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile), gli interventi che sono stati eseguiti entro e non oltre 90 giorni dalla conclusione degli stessi. Per la comunicazione occorre andare sul sito dell'agenzia e inviare la documentazione che viene richiesta. Un altro modo per usufruire del bonus è tramite sconto immediato del 65% che viene applicato direttamente da parte del venditore. 


Sia in un caso che nell'altro, per poter fruire della detrazione o dello sconto, il soggetto deve pagare gli interventi esclusivamente mediante bonifico bancario o postale, indicando nella causale il riferimento alla legge Finanziaria del 2007.

Photo Credits: Google Images e Pinterest.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.




Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione