Agenzia delle Entrate, chiarimenti su STP e contributi a fondo perduto

L'Agenzia delle Entrate, tramite la risposta n.377 del 18 settembre, fornisce alcuni chiarimenti in merito alla possibilità per le società tra professionisti (STP) di avere accesso al contributo a fondo perduto che è stato introdotto dal Decreto Rilancio. 

L'Agenzia ricorda che la normativa del Decreto, la quale istituisce il contributo a fondo perduto per l'emergenza Covid-19, esclude dal beneficio tutti i professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria (DL 30 giugno 1994, n. 509 del 10 febbraio 1996, n.103). Detto questo, ne consegue che gli studi associati di tali professionisti, non avendo una propria autonomia giuridica rispetto ai singoli soggetti, restano esclusi.

Nella risposta dell'Agenzia delle Entrate, viene ripreso quanto espresso nella Circolare n. 22/E/2020, inoltre viene precisato che non è prevista alcuna sanzione qualora si sia usufruito del contributo e solo successivamente ai chiarimenti contenuti nella circolare si è venuti a conoscenza di non averne diritto. In questo caso è possibile restituire il beneficio goduto, senza incorrere in sanzioni. 

Photo Credits: Google Images e Pinterest.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.



Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione