La Rubrica di Valeria: come pulire facilmente il piano cottura

Il piano cottura della nostra cucina, che sia in acciaio o smaltato, deve essere sempre pulito dopo ogni cottura, perchè è l'unico modo per garantirne un'ottima durata. Lo consideriamo un lavoro piuttosto noioso, ma con qualche piccolo accorgimento sarà possibile rendere questa operazione più leggera. 

Innanzituto occorre sottolineare che pur di diversi materiali, in generale i piani cottura sono piuttosto delicati, per questo motivo dobbiamo prestare particolare attenzione per evitare di graffiarli. Quindi, utilizziamo sempre dei panni morbidi che non grattino le nostre superfici: da bandire assolutamente la parte ruvida delle spugne!

Per i piani cottura in acciaio inox esiste una moltitudine di prodotti specifici in commercio, che vanno dagli sgrassanti alle creme brilla acciaio. Se preferite utilizzare metodi naturali, adatti sia per i piani in acciaio, che per quelli smaltati, munitevi di bicarbonato e strofinate le macchie con una spugna bagnata, risciacquando il tutto con una soluzione di acqua e aceto bianco, terminando asciugando il piano con un panno. Per quanto riguarda le macchie incrostate, lasciate in posa per 10 minuti un composto di acqua e bicarbonato prima di sfregare con il panno. Se le macchie sono davvero ostinate unite l'utilizzo del bicarbonato e del detersivo, risciacquando sempre con acqua e aceto e asciugando bene con un panno per evitare la formazione delle macchie. 



Per quanto riguarda le griglie è importante che anch'esse vengano pulite dopo ogni utilizzo, ma se avete poco tempo potete procedere con una pulizia profonda ogni settimana. Vi consiglio di metterle a bagno in acqua tiepida, bicarbonato e limone per almeno un'ora; trascorso questo tempo occorre strofinarle con una spugna metallica, non troppo aggressiva, e acqua tiepida, asciugandole poi con un panno in microfibra. Nel caso in cui lo sporco fosse ostinato e questa procedura non bastasse, vi consiglio di mettere a mollo le griglie con acqua tiepida e un cucchiaio di detersivo da bucato in polvere, lasciandole a mollo mezz'ora per poi risciacquarle e asciugarle con cura. 

E per quanto riguarda la ruggine? Niente paura, per prevenirla vi consiglio di ungere ogni tanto le griglie con un po' di olio. Nel caso in cui doveste notare la comparsa di un po' di ruggine, vi consiglio di preparare un composto piuttosto denso di sale e limone e di strofinarlo energicamente sulle zone interessate, meglio se utilizzando una spugna abrasiva. 

Ovviamente anche i fornelli necessitano di cure e attenzioni specifiche per poter funzionare correttamente. In questo caso potete procedere con la loro pulizia una volta a settimana. Toglieteli dal piano cottura e lasciateli ammollo in acqua calda e aceto bianco per almeno 15 minuti. Trascorso questo tempo puliteli con un panno morbido e assicuratevi di asciugarli bene, in modo da evitare che possa formarsi della ruggine. Se volete ottenere una pulizia perfetta dovete pulire bene tutti i fori: per farlo munitevi di uno stuzzicadenti. Per avere la certezza di averli puliti nel modo corretto, una volta rimontato il tutto, lasciate accesa la fiamma per un po' in modo da assicurarvi il corretto funzionamento.




Photo Credits: Pinterest.it & Google Images

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione