Vivere con la rendita degli affitti? E' possibile

A chi non piacerebbe smettere di lavorare e vivere grazie alla rendita delle proprietà immobiliari di cui si è in possesso?
Il sogno diventa realtà per chi dispone o riesce ad accumulare un portafoglio immobiliare di almeno un milione di euro. Negli Stati Uniti d'America sempre più persone, famiglie appartenenti alle classi più agiate e benestanti decidono di vivere una vita meno lussuosa e sfarzosa per riuscire entro i 40 anni ad accumulare un cospicuo capitale da re-investire e ritirarsi dal lavoro senza avere preoccupazioni di età e versamenti. 

Scenari Immobiliari e il Sole 24 Ore, sulla basa dell'idea statunitense, hanno studiato a fondo la questione e hanno cercato di simulare diverse ipotesi di portafoglio immobiliare che garantiscano un'adeguata rendita sia per chi volesse investire sul mercato italiano sia su quello internazionale.
L'obbiettivo è quello di ricavare una rendita mensile che si aggiri tra i 5.800€ e i 7.000€, in modo da tenersi al riparo dall'inflazione sul medio/lungo periodo.
Per esempio investendo 750mila euro in un laboratorio di 600mq a Roma, un ufficio di 60mq a Milano e un negozio di 67mq nel centro di Napoli si ricavano dagli affitti un profitto di 81mila euro.
Invece si ricavano circa 77mila euro dando in locazione un laboratorio di 632mq a Bologna, un negozio a Milano di 68mq e un negozio a Firenze di 88mq, investendo un capitale immobiliare pari a 474mila euro.
Affittando un appartamento di 70mq a Valencia, un negozio di 50mq a Barcellona e un bar a Maiorca di 65mq si ottiene una rendita annua pari a 77mila euro; questa l'ipotesi vagliata sul mercato internazionale.

Dall'analisi dei dati emerge che i rendimenti maggiormente proficui provengono da immobili residenziali o commerciali (come negozi, laboratori e capannoni), mentre il settore meno conveniente per gli investitori è rappresentato dai box auto.


Photo Credits: Google Imagine







Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione