Contratto di affitto a studenti universitari: Attestazione unica

Quale è l'iter corretto da seguire nei casi di locazione abitativa per porzioni d'appartamento a studenti universitari? Questo è uno dei quesiti più frequenti sul quale gli interessati si sono interrogati.  
La risposta da parte dell'Agenzia delle Entrate non si è fatta attendere e tramite la circolare n.105/2018 ha chiarito che per ogni contratto di affitto a canone concordato "non assistito", le parti contrattuali per usufruire delle agevolazioni fiscali devono conseguire l'attestazione di rispondenza.
L'attestazione è il documento senza il quale non vengono riconosciute le agevolazioni tributarie inerenti ai contratti di affitto (riduzione del 30% per l'Irpef, aliquota ridotta del 10% per cedolare secca).
Nel caso specifico di appartamento dato in locazione per quote a studenti universitari con singoli contratti è sufficiente una sola attestazione alla condizione che i contratti vengano redatti contestualmente e con lo stesso argomento economico e legislativo.



Photo Credits: Google Imagine














Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione