A cosa servono i rendering?




I disegni tecnici hanno da sempre dominato la scena della progettazione, permettevano infatti al progettista di fornire tutte le informazioni necessarie (altezze, quote, volumi ecc.). Oggi, grazie alla continua evoluzione tecnologica, è possibile realizzare rendering fotorealistici che permettono di ottenere vantaggi sia in fase di progettazione che in fase di vendita. Infatti, oltre alla possibilità di lavorare con una precisione millimetrica sia nel calcolo di superfici e volumi che nel computo metrico, permettono anche di mostrare al cliente la costruzione con viste tridimensionali di foto realistiche, immediatamente comprensibili e particolarmente fedeli alla realtà. 


Con il termine rendering intendiamo quel processo che consente di ottenere un'immagine artificiale molto realistica, partendo da un modello tridimensionale elaborato. Si tratta quindi di una modellazione tridimensionale basata su dati di progetto; il modello geometrico realizzato viene rivestito con colori identici ai materiali reali (texture) e illuminato tramite fonti luminose che riproducono quelle naturali o artificiali. Impostando i parametri ad imitazione di quelli presenti in natura, come la luce solare ecc, il rendering può definirsi fotorealistico. È possibile sia creare un'immagine statica oppure generare un'animazione, che permetta di "visitare" l'immobile, attraversando i diversi vani. Il rendering è utile per illustrare un progetto, un'idea, qualcosa che ancora non esiste. 

Farsi un'idea di come potrebbe essere realizzato un immobile non è sempre semplice se si dispone solamente di una semplice pianta quotata. Mostrando un rendering, si ha invece la possibilità di vedere concretamente gli spazi, i volumi e tutti gli altri elementi che costituiscono l'ambiente. 
Oltre ad essere un potente strumento di marketing, è facilmente possibile eseguire modifiche e vedere subito il risultato. 
Grazie alla sua elevata verosimiglianza, diventa un supporto fondamentale ai reparti di ricerca e sviluppo durante la progettazione di un nuovo prodotto, in quanto è molto meno dispendioso della realizzazione di prototipi. 







Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione