Realtà aumentata: cosa è e come funziona

La realtà aumentata (AR) consiste nell'arricchimento della percezione umana mediante informazioni che vengono elaborate elettronicamente. In poche parole è la rappresentazione di una realtà modificata ottenuta sovrapponendo informazioni digitali e virtuali  a quella percepita dai sensi umani.

La realtà aumentata muove i primi passi in settori tecnici come quello militare. Infatti ai piloti dell'areonautica militare, tramite appositi visori, venivano fornite informazioni di volo (quali ad esempio la quota, la velocità e la distanza dall'obbiettivo) evitando così che distogliessero lo sguardo dalla guida per controllare la strumentazione di bordo.

Grazie al costante e rapido sviluppo della tecnologia anche il grande pubblico ha incominciato a venire in contatto con la realtà aumentata. A partire dal secondo decennio degli anni duemila grazie ai Google glass si potevano fare le prime esperienze di augmented reality. Questi occhialini permettono, con il solo controllo vocale, di fare ricerche su internet, dare un'occhiata ai social network, inviare SMS o contenuti multimediali, leggere notizie, chiedere informazioni a Google Traduttore o Google Maps in caso di necessità ecc... Queste sono solo alcune delle azioni possibili. 

Questo strumento molto potente acquisirà negli anni a venire sempre più importanza nella  quotidianità delle persone.
Sono già diverse le applicazioni in fase di sviluppo che contribuiranno a migliorare e a facilitare la vita.
Per esempio, in campo medico, i chirurghi potranno consultare le cartelle cliniche dei pazienti senza interrompere un'operazione in corso.
I pompieri potranno visualizzare in anticipo, sul luogo dell'incendio, la posizione degli idranti.
Anche in ambito commerciale la realtà aumentata si dimostrerà un'applicazione particolarmente utile; ad esempio nell'ambito delle vendite immobiliari attraverso un visore multimediale i clienti vedranno prendere forma davanti ai loro occhi un semplice progetto di casa.


Photo Credits: Pinterest.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione