Canone Rai: si avvicina la scadenza della quarta rata

Il 31 Ottobre è il termine ultimo per versare la quarta e ultima rata del canone Rai per uso privato. La quota che deve essere versata è pari a 23,93€ e spetta a coloro i quali non possono pagare l'abbonamento tramite l'addebito sulle fatture delle forniture elettroniche.  Il versamento deve essere effettuato tramite il modello F24 con modalità telematiche nel caso in cui nessun componente del nucleo famigliare fosse titolare di un contratto elettrico di tipo domestico residenziale. Si tratta ad esempio di situazioni in cui nella stessa casa si trovano ad abitare più nuclei famigliari, se i figli hanno la residenza nella seconda abitazione dei genitori, se l'inquilino non è intestatario della fornitura elettrica e casi simili. 
Il pagamento del canone Rai può essere eseguito in un'unica soluzione annuale, entro il 31 gennaio (90,00€), oppure in due pagamenti semestrali, ossia entro il 31 gennaio e il 31 luglio (45,94€ ogni rata), o in quattro rate trimestrali, rispettivamente entro il 31 gennaio, il 30 aprile, il 31 luglio e il 31 ottobre (23,93€ ogni rata).Il modello F24 può essere presentato in forma cartacea presso uno sportello dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione, in banca oppure in un ufficio postale. Il pagamento è eseguibile in contanti o con assegno bancario, circolare e/o vaglia cambiario, ma anche tramite bancomat presso gli sportelli dotati di terminali elettronici. I codici tributo da indicare sono: TVRI canone per rinnovo abbonamento Tv uso privato, TVNA canone per nuovo abbonamento Tv uso privato. 
I possessori di Partita Iva, devono presentare il modello F24 in modo telematico, tramite i servizi messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate: F24 Web e F24 Online sui canali Entratel o Fisconline, oppure tramite servizi di Internet Banking. Un'altra possibilità è quella di pagare tramite gli intermediari abilitati al canale Entratel dell'Agenzia delle Entrate, o che si avvalgono dei servizi di Internet Banking messi a disposizione dagli intermediari della riscossione convenzionati con l'Agenzia.


Photo Credit: Pinterest.it






Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione