Comunicazione Enea ristrutturazione: obbligo da settembre 2018

Ci sono novità riguardo la Comunicazione all'Enea per  i dati degli interventi di ristrutturazione edile: sarà obbligatorio comunicare tutto da settembre 2018, quando sarà messo online anche il sito dedicato. 

L'obbligo di comunicazione Enea ristrutturazioni è  previsto dalla Legge di Bilancio 2018 con l'obiettivo di migliorare la capacità di misurazione dell’impatto energetico sui lavori in casa e sarà operativo da settembre malgrado l'adempimento sia partito da gennaio di quest'anno.

Vediamo quindi nel dettaglio la Comunicazione Enea Ristrutturazione 2018: cos'è e come funziona, le istruzioni per la compilazione dei dati ristrutturazioni da indicare.

Che cos'è la "comunicazione Enea ristrutturazione"?

La comunicazione Enea ristrutturazione è una delle novità introdotte dal DL 205/2017, articolo 1, comma 3) cd., Legge di Bilancio 2018 che prevede l'estensione dell’obbligo di comunicazione all’Enea le informazioni sugli interventi di ristrutturazione edile effettuati, così come già previsto per le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici.

Quindi, il cambiamento che riguarda gli interventi di recupero edilizio, è che finora la comunicazione all' ENEA si effettuava solo in caso di fruizione dell'Ecobonus, non per tutti gli interventi di ristrutturazione. Questa novità introdotta è per aver un miglior monitoraggio analitico degli effetti ottenuti con le opere realizzate.

Come funziona la comunicazione Enea ristrutturazione?

Come già scritto in precedenza, La Comunicazione ENEA è un effetto della Legge di Bilancio 2018 entrata in vigore dal 1° gennaio di quest'anno e riguarda le ristrutturazioni edili. 

A gennaio però vi erano poche informazioni a riguardo e non era presente una piattaforma online idonea, per cui l'adempimento è stato sospeso. Ora invece l'ENEA ha comunicato che il sito dedicato sarà attivo da Settembre di quest'anno e online si potranno trovate tutte le novità, i moduli, le istruzioni di compilazione e la lista con l'elenco dei lavori con l'obbligo di comunicazione ENEA. 

Inoltre:

  • la Comunicazione ENEA ristrutturazione che dovrà essere compilata e trasmessa online tramite il sito ufficiale dedicato;
  •  la Comunicazione dovrà essere effettuata obbligatoriamente dal contribuente o dall'intermediario incaricato, entro 90 giorni dalla fine dei lavori e del cd. collaudo, della scheda informativa contenente la sintesi degli stessi lavori. In caso di ritardata comunicazione, è possibile comunque sanare la violazione;
  • la Comunicazione, è un adempimento imprescindibile se s'intende fruire delle agevolazioni del bonus ristrutturazione 2018 per quanto riguarda questi lavori: manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro, ristrutturazioni, cablatura, inquinamento acustico, risparmio energetico e antisismica non qualificato, sicurezza, acquisto di mobili se con altri lavori; 
  • i dati da trasmettere saranno esclusivamente per gli interventi che comportano una riduzione dei consumi energetici o l'utilizzo di fonti rinnovabili di energia;
  • in caso di comunicazione ENEA errata, sarà possibile effettuare la rettifica entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi, per cui se la spesa è effettuata nel 2018, la scadenza è entro il 31 ottobre 2019.

Quali sono i dati sono da comunicare e quando comunicarli? 

I dati degli interventi di ristrutturazione che devono essere comunicati all'ENEA in realtà non sono ancora stati ancora specificati , ma sicuramente i contribuenti interessati dovranno indicare i dati utili ai fini di calcolo del risparmio energetico ottenuto eseguendo i lavori di ristrutturazione. 

Il dettaglio completo dei dati da indicare per ciascun lavoro eseguito con le istruzioni per la compilazione dei moduli da trasmettere online ad ENEA insieme ai documenti da allegare, saranno resi noti dal mese di settembre 2018.

L'obbligo di comunicazione ENEA ristrutturazioni per gli interventi già ultimati il termine dei 90 giorni decorrerà dalla data di messa online del sito dedicato e di tutti i dettagli ivi comprese le istruzioni per la compilazione dei modelli, ovvero dal mese di settembre.

Da settembre a dicembre 2018, pertanto, tutti i contribuenti che hanno terminato i lavori di ristrutturazione nel 2018 dovranno compilare ed inviare l'istanza all'ENEA per via telematica ma solo se tali interventi ricadranno tra quelli con obbligo di comunicazione.





Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione