Immobile in affitto, posso usufruire comunque del sismabonus?

L'Agenzia delle Entrate chiarisce i dubbi dei contribuenti sulle detrazioni riconosciute a chi effettua interventi di messa in sicurezza degli immobili. 

Sismabonus sugli immobili locati
La detrazione Irpef del 50% per le spese relative agli interventi antisismici spetta anche ai soggetti passivi Ires che sostengono le spese per gli interventi agevolabili e possiedono o detengono l'immobile in base a un titolo idoneo. In quanto l'agevolazione è finalizzata alla messa in sicurezza degli edifici, il sisma bonus può essere riconosciuto anche per quegli interventi riguardanti immobili posseduti da società non utilizzati direttamente, ma destinati alla locazione. 

Sismabonus, tutte le agevolazioni previste
Il sismabonus consiste in una detrazione fiscale Irpef o Ires, la quale viene ripartita in cinque quote annuali, commisurata agli obiettivi di messa in sicurezza raggiunti con l'intervento. Per quanto riguarda le singole unità immobiliari si parte dal 50%, ma è possibile ottenere anche il 70% se l'intervento determina il passaggio ad una classe di rischio inferiore, mentre si può arrivare all'80% se i lavori comportano il passaggio a due classi di rischio inferiori. Per quanto riguarda il condominio si parte sempre dal 50%, ma è possibile arrivare fino al 75% o all'85%, a seconda che con i lavori si ottenga il passaggio a una o due classi di rischio inferiori. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione