Come procedere nel caso in cui si riscontrasse un errore al catasto

Alcune volte può succedere di riscontrare errori catastali relativamente agli immobili di proprietà. Questi possono essere differenti, come ad esempio errori effettivi, o il mancato aggiornamento di quanto dichiarato in Catasto. Generalmente sono informazioni errate o acquisite in modo errato dal Catasto. Gli errori più frequenti riguardano generalmente dati anagrafici o dati relativi all'immobile. nel caso in cui ci si accorgesse da una visura che il numero dei vani e i metri quadri dell'immobile non sono corretti, come bisogna procedere?

In questo caso, il proprietario dell'immobile, deve procedere richiedendo la correzione nella banca dati del Catasto. Questo comporta la presentazione di una domanda presso gli uffici provinciali, gli uffici del Territorio o, in alcuni casi specifici, online tramite il servizio Contact Center messo a disposizione dal sito dell'Agenzia delle Entrate. Nel caso di errori per quanto riguarda numero di vani e metri quadri è possibile avanzare la richiesta online.

Nella domanda, il proprietario dovrà indicare i propri dati anagrafici e i dati catastali dell'immobile oggetto di errore. Inoltre dovrà specificare quale tipo di errore è stato riscontrato e i dati utili alla correzione dello stesso. Inoltre è fondamentale essere in possesso dei dati catastali dell'immobile e degli estremi dell'atto notarile di acquisto o della dichiarazione di successione o della denuncia al di nuova costruzione o di variazione, o di qualsiasi altro documento che possa comprovare l'avvenuta variazione. 


Photo Credits: Google Images

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione