Tendenze: L'uso del compensato per l'arredamento

Avete mai pensato di usare il compensato per arredare? È un materiale che da sempre viene snobbato, probabilmente per il fatto che viene normalmente utilizzato in ambienti come il garage, la cantina o i laboratori artigianali. In realtà, ultimamente, sta guadagnando sempre più considerazione, anche per arredare gli interni delle nostre case, sia per assolvere compiti funzionali, sia a scopo decorativo. Il compensato, oltre che essere particolarmente economico, permette anche di trasformare con semplicità gli ambienti della casa. Per darvi un'idea di come può essere utilizzato il compensato in casa, abbiamo raccolto alcune foto dalle quali potete prendere spunto. 


Un utilizzo originale del compensato può essere quello di utilizzarlo in una parete dell'ingresso o del ripostiglio e utilizzarlo come porta biciclette, oltre che guardaroba per borse, giacche e scarpe. È la soluzione ideale per chi non dispone di un deposito per le biciclette e non possiede una casa con grandi spazi. 


Il compensato può essere utilizzato anche nella zona lavoro o nello studio, per raccogliere materiali e attrezzi in modo ordinato, senza occupare spazio prezioso della scrivania o all'interno dei cassetti. 


Per quanto riguarda la divisione degli spazi, esistono comodi separé di compensato, i quali sono particolarmente leggeri e quindi possono essere spostati con facilità. Inoltre sono particolarmente comodi se necessitiamo di ulteriori mensole o ganci nell'ambiente in cui li posizioniamo.



Un'altra soluzione particolarmente comoda è quella di usare il compensato in cucina. Ideale per svolgere la funzione di dispensa, dove possono essere ospitate marmellate, spezie e qualsiasi altro alimento che non necessita di essere riposto in frigorifero, oltre che essere utilizzato come "deposito" per alcuni degli accessori che utilizziamo in cucina, come canovacci, taglieri e mestoli.


Perché non utilizzare il compensato anche in bagno? Magari dipingendolo con tonalità che si integrano alla perfezione con questo ambiente o lasciandolo semplicemente al grezzo. È un'ottima soluzione per chi non ha molto spazio all'interno di armadietti e cassettoni, perché possiamo raccogliere lì i prodotti e tutto ciò che utilizziamo con maggior frequenza.


Per quanto riguarda i balconi e/o i terrazzi delle nostre abitazioni, possiamo predisporre un pannello di compensato con mensole e ganci per posizionare i vasi che ospitano le nostre piante e fiori e perché no, magari anche gli attrezzi che utilizziamo per il giardinaggio.


Photo Credits: Pinterest.it


Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Proroga contratto di locazione: imposta minima di 67 euro

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore