Bonus Imu 2022 per le attività: tutte le specifiche

Ci sono alcune novità in merito all'Imu 2022, infatti, la Legge di Bilancio attiva dal 1° gennaio ha introdotto il Bonus Imu. Ma di cosa si tratta esattamente?

Il Bonus Imu 2022-2023 è un bonus sperimentale che riguarda il pagamento dell'imposta sulla casa. Possono usufruirne i soggetti che trasferiscono la propria attività in un comune con una popolazione fino a 500 abitanti delle aree interne e che sono quindi a rischio spopolamento. 

Lo scopo del bonus è quello di favorire lo sviluppo turistico, contrastando l'abbandono dei territori e la desertificazione commerciale.

Occorre sottolineare che il Bonus Imu riguarda solo gli immobili strumentali, ossia posseduti e impiegati per l'esercizio della propria attività, non riguarda gli immobili residenziali. Il contributo verrà erogato in base alle risorse disponibili e per il momento si tratta di una somma pari a 10 milioni di euro per anno. 

Per quei soggetti che possono sfruttare il Bonus Imu è prevista anche la possibilità di ricevere in comodato beni immobiliari di proprietà dello Stato, delle regioni o degli enti locali. Il comodato può essere concesso per una durata massima di 10 anni e anche se è ad uso gratuito, tutte le spese saranno a carico del comodatario.

Le modalità di fruizione del Bonus Imu verranno definite da un apposito decreto del Ministro della Cultura, insieme ai ministri di Sviluppo economico, Economia e Interno.

Photo Credits: Pinterest.it e Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.


Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Uso promiscuo di un immobile: un po' di chiarezza

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione