Cedolare secca per i negozi ancora possibile

Per i contratti di locazione stipulati o rinnovati nel corso del 2019, senza optare subito per il regime fiscale alternativo, la scelta può essere effettuata nelle annualità successive.


L'opzione per accedere al regime della cedolare secca per i canoni che derivano dalla locazione di immobili destinati all'uso commerciale, permessa alle persone fisiche che non agiscono nell'esercizio di impresa, è consentita anche nelle annualità successive alla stipula del contratto. La scelta va però comunicata entro il termine previsto per il pagamento annuale dell'imposta di registro.

Parere dell'Agenzia delle eEntrate, interpello 388 del 22 settembre 2020

Photo Credits: pixabay.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.



Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione