Rinuncia all'eredità

Chiunque ha il diritto di rinunciare a un'eredità, qualora questo avvenga nella più totale libertà. Può avvenire per ragioni personali o per altre ragioni, ma chiunque ha il pieno diritto di farlo, indipendentemente dal fatto che l'eredità passi attraverso testamento oppure no.
La legge non impone obbligo alcuno, ma sottolinea come la rinuncia debba essere eseguita in piena libertà di scelta, priva di condizioni o termini.

Nel caso vi fossero più chiamati all'eredità e uno di questi decidesse di rinunciare, gli altri soggetti entro quando devono presentare la dichiarazione di successione?
La successione deve essere presentata entro un anno dalla data di apertura della successione. La decorrenza coincide quindi con il momento della morte nel luogo dell'ultimo domicilio del soggetto defunto. Nel caso in cui, uno o più soggetti chiamati all'eredità vi rinunciassero, gli altri chiamati il termine dei dodici mesi per la presentazione della dichiarazione di successione decorre dalla data in cui viene fatta rinuncia o dalla data in cui il soggetto dimostra di averne avuta notizia.



Photo Credits: Google Images

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione