Tendenze: le pareti del soggiorno nel 2020

Le tendenze dominanti del 2020 in fatto di pareti del soggiorno sono veramente diversificate tra loro, dal sobrio tortora, alla carta da parati colorata, dalle cornici, al rivestimento, con un utilizzo del bianco sempre più raro e limitato. Vediamo quindi quali sono le tendenze imperati di quest'anno per le pareti dei nostri salotti.

Iniziamo proprio dal tortora, un colore sobrio, che da anni è sicuramente il più richiesto per gli ambienti della zona giorno, in qualsiasi sua tonalità, da quelle più scure a quelle più chiare. La principale qualità del tortora è sicuramente quella di poter essere ben abbinato ai pavimenti in legno, inoltre regala eleganza se inserito in un ambiente arredato con mobili chiari/bianchi. Il suo utilizzo non è consigliato invece con un pavimento in gres grigio (molto utilizzato), specie se effetto cemento, pietra o resina; si rischia infatti di ottenere un effetto soffocante all'interno della stanza.


Un'altra tendenza è quella di utilizzare una certa coerenza cromatica in tutta la casa, riportando la scelta del colore delle pareti del soggiorno anche negli altri ambienti. Può trattarsi anche di un solo e semplice dettaglio, evitando però di colorare una sola parete delle stanze e cercando di progettare un richiamo che coinvolga tutta l'abitazione.

Se gli anni passati in tantissimi utilizzavano colori come il bianco per dar vita ad ambienti minimal e quasi asettici, oggi la tendenza è quella di utilizzare tinte forti, calde e accoglienti, spesso abbinate in modo personale, per creare un ambiente che rispecchi i suoi proprietari.

Anche la carta da parati, tornata in voga negli ultimi anni, continua ad essere la grande protagonista delle nostre case. Oltre a dare un vero e proprio tocco artistico agli ambienti, spesso viene scelta anche per la sua praticità: è veloce da posare, è lavabile e facilmente sostituibile.

La carta da parati, come ogni altra tipologia di rivestimento, non ha più una funzione meramente decorativa, ma un mezzo per dividere gli spazi, o una sorta di fil rouge per collegare i diversi ambienti della casa. I rivestimenti inoltre sono un ottimo pretesto per poter inserire elementi architettonici, come ad esempio la boiserie. Nello specifico, queste ultime, sono tornate di gran moda, in versioni sempre più moderne e contemporanee. Con le boiserie si sposano perfettamente le pitture a base gesso: vengono applicati sulla parete cornici e profili in polistirene e poi vengono dipinte nelle medesime colorazioni delle pareti. 

Photo Credits: Pinterest.it


Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.


Commenti

Post popolari in questo blog

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Proroga contratto di locazione: imposta minima di 67 euro