Accettazione proposta d'acquisto via fax valida anche se non previsto nel mandato

Con sentenza del 27 settembre 2016, n. 19026 della Corte di Cassazione, sezione II civile, è da ritenersi valida l'accettazione della proposta d'acquisto via fax, anche se nel mandato di vendita non era previsto.

"L’accettazione della proposta di compravendita immobiliare, comunicata al proponente a mezzo fax, deve ritenersi valida ed efficace anche se nel modulo utilizzato non sia stato riportato il relativo numero. La mancata indicazione del numero di fax nella proposta contrattuale, infatti, non dimostra in maniera univoca la volontà delle parti di escludere tale strumento dalle possibili forme di comunicazione al proponente dell’avvenuta accettazione della sua proposta: per la Corte, dunque, non avendo le parti eliminato dal modulo utilizzato il riferimento esplicito al telefax quale forma di comunicazione dell’accettazione, la stessa deve ritenersi compresa tra quelle contrattualmente convenute. Il mancato riempimento dello spazio del modulo destinato all’indicazione del numero di fax, infatti, dimostrerebbe soltanto come lo stesso fosse già noto alle parti, risultando superflua la sua ripetizione"

Suprema Corte di Cassazione, sezione II civilem sentenza 27 settembre 2016, n.19026

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione