Post

Visualizzazione dei post da 2021

Bolletta gas e luce: i nuovi rincari previsti nel 2021

Immagine
Quest'anno inizia all'insegna dei rincari per quanto riguarda le spese relative a luce e gas.  Nello specifico la luce avrà un aumento in bolletta del 4,5%, mentre per il gas si avrà un aumento del 5,3%. I rincari sono dovuti  alle quotazioni delle materie prime all'ingrosso che sono tornate ai livelli di un anno fa e  andranno a interessare le famiglie che sono in regime di maggior tutela e che non hanno effettuato il passaggio al mercato libero.  Le famiglie presteranno quindi più attenzione ai consumi e alle bollette, il che porterà a un risparmio di circa 146 euro all'anno per famiglia. Si prospetta una spesa per l'elettricità di circa 488€ per il periodo compreso tra il 1 aprile 2020 e il 31 marzo 2021, rispetto ai 12 mesi precedenti, la variazione è del -10,2%. Lo scarto risulta di 55€ all'anno. Per quanto riguarda la bolletta del gas, questa sarà pari a 950€ all'anno, dove la variazione è del -8,8% rispetto all'anno precedente, con un risparmio di

Ampliamento volume riscaldato, rientra nel Superbonus?

Immagine
L'agenzia delle Entrate fornisce alcuni chiarimenti in merito al Superbonus. Nello specifico, con la risposta n. 24 dell'8 gennaio 2021, L'Agenzia ha risposto a un interpello in merito alla possibilità di usufruire delle detrazioni previste dal Superbonus al 110% anche per interventi che prevedono un ampliamento del volume riscaldato.  Nell'istanza in oggetto, il contribuente chiedeva se potesse usufruire delle detrazioni previste dal Superbonus per lavori di ristrutturazione senza demolizione, in un'abitazione unifamiliare funzionalmente indipendente, che prevedano un ampliamento del volume riscaldato e interventi di efficientamento energetico sulla porzione di abitazione già esistente, quali cappotto esterno, impianto fotovoltaico e pompa di calore, con un miglioramento di almeno due classi energetiche.  Rispondendo, l'Agenzia delle Entrate ha fatto riferimento alla circolare dell'8 luglio 2020 n. 19/E, la quale ribadiva che nel caso di lavori di ristruttu

Legge di Bilancio 2021: quali sono i bonus casa prorogati?

Immagine
La legge di Bilancio 2021, che è stata approvata in via definitiva dal Senato e il cui testo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, introduce nuovi bonus per la casa e per l'edilizia e ne conferma alcuni già esistenti.  Tra le misure più attese vediamo sicuramente la proroga dell' Ecobonus al 110% , il quale, fino al 30 giugno 2021, consente ai contribuenti di usufruire del Superbonus, 31 dicembre per i lavori già iniziati.  L' Ecobonus 2021 invece, già presente gli anni scorsi, consente di usufruire di una detrazione con aliquota variabile dal 50% al 75% per gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili. Uno dei principali bonus per la casa, che viene prorogato anche per quest'anno, è sicuramente il Bonus Ristrutturazioni , che consente di ottenere una detrazione del 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia di immobili e/o parti comuni di edifici condominiali.  Il Bonus Mobili , che va a braccetto con il Bonus Ristrutturazioni, viene proro

Superbonus al 110%: applicabile alle villette a schiera?

Immagine
L'Agenzia delle Entrate fornisce alcuni chiarimenti in merito all'applicabilità del Superbonus al 110% alle villette a schiera, inserite in un contesto comune.  La risposta è la n.9 del 5 gennaio 2021 e tramite questa l'Agenzia ha risposto a un quesito riguardante l'applicabilità degli incentivi del Superbonus al 110% per interventi eseguiti su una villetta a schiera la quale fa parte di un residence e alla quale si accede mediante passo carraio privato, comune a più abitazioni.  L'Agenzia sottolinea che le villette a schiera si identificano come edifici funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi, per questo motivo hanno anch'esse diritto agli incentivi previsti dal Superbonus. Il fatto di essere funzionalmente autonome deriva dalla presenza di elementi posseduti a titolo individuale, quali numero civico, cancello o portone di ingresso, tetto, eventuale parcheggio e giardino.  Photo Credits: Pinterest.it e Google Images Visita  https://www.serv

Tendenze: Illuminating e Ultimate Gray, i colori del 2021

Immagine
Il Pantone Color Institute ha eletto due "Pantone Color of the Year 2021", che ogni anno indica le tonalità di maggior tendenza; nel 2020 era toccato al Classic Blue, quest'anno vediamo l'Ultimate Gray e l'Illuminating.  L'Istituto descrive i due colori come portatori di luce ed energia.  Nello specifico si tratta di una tonalità di grigio e di una tonalità di giallo, in grado di creare abbinamenti originali e particolarmente ricercati, con lo scopo di trasmettere messaggi di forza e speranza, in un periodo così complicato come quello che stiamo vivendo.  La particolarità dei due colori è risiede nel fatto che sono colori "indipendenti" l'uno dall'altro e la potenza da essi trasmessa è ideale anche per la decorazione di interni. L'Illuminating è un giallo caldo ispirato alle giornate di sole, mentre l'Ultimate Gray è una tonalità di grigio che non risente del trascorrere del tempo, semplice ed elegante.  Entrambi i colori mantengono a

Amazon e il fondo immobiliare per costruire case popolari

Immagine
Amazon ha istituito un fondo immobiliare, che ha l'obiettivo di costruire almeno 20.000 case popolari per offrire in aiuto alle famiglie di Seattle nello Stato di Washington, Arlington in Virginia e Nashville in Tennessee. Queste tre città sono state scelte perché l'azienda conta a Seattle (dove ha la sede principale) oltre 75mile dipendenti e prevede di assumere in Virginia e in Tennessee almeno 5mila lavoratori entro i prossimi cinque anni.  Inoltre in queste aree, negli ultimi anni, i prezzi delle case sono aumentati in modo esponenziale, mettendo in ginocchio tantissime famiglie che vivevano lì prima dell'arrivo di Amazon.  Jeff Bezos, fondatore, presidente e amministratore delegato di Amazon, ha lanciato l'Housing Equity Fund per la costruzione di nuove abitazioni che consentano alle famiglie a basso reddito di poter comprare casa in aree urbane servite. Occorre sottolineare che il piano del fondo prevede anche prestiti e sovvenzioni a basso costo alle società edil

Imu seconda casa: quando è possibile non pagarla?

Immagine
Purtroppo non è possibile ottenere alcuna esenzione in merito all'Imu sulla seconda casa, questa tassa infatti deve sempre essere versata in caso di possesso di una o più seconde case.  La legge prevede, infatti, che l'Imu non sia dovuta solamente per l'immobile adibito ad abitazione principale; ciò significa che il proprietario dell'immobile e i componenti del suo nucleo famigliare devono vivere in tale abitazione per la maggior parte dell'anno. Si escludono quindi tutte le case vacanza o utilizzate per brevi periodi di tempo.  L'Imu si determina in base al valore dell'immobile e delle relative pertinenze, moltiplicando quindi per l'aliquota che viene pubblicata sul sito del Dipartimento delle Finanze. Inoltre si fa sempre riferimento al secondo semestre o al conguaglio.  Nel caso in cui la seconda casa venisse ceduta in comodato d'uso a figli o parenti di primo grado, senza percepire un canone di locazione, bisogna comunque pagare l'Imu? In que

Legge di Bilancio 2021: le novità sugli affitti brevi

Immagine
All'interno della Legge di Bilancio 2021 vi sono alcune novità in merito agli affitti brevi. Tra le norme che sono state approvate nella manovra fiscale, troviamo la possibilità di adesione al regime in cedolare secca per le locazioni brevi solo per un limite massimo di quattro immobili concessi in locazione.  Con la normativa degli anni passati, per gli affitti brevi (durata inferiore ai 30 giorni), si poteva aderire alla cedolare secca, con aliquota fissa al 21%. La situazione viene parzialmente cambiata con l'entrata in vigore dal 1° gennaio di quest'anno della Legge di Bilancio 2021. Infatti è stato stabilito che il regime agevolato della cedolare secca al 21% può essere applicato a un massimo di quattro immobili locati per breve periodo.  Qualora un proprietario dovesse locare un numero maggiore di immobili, si configura come attività di impresa, per la quale diventa necessaria l'apertura di una partita IVA. Tali regole vengono fatte valere anche per i contratti ch