Febbraio...è ora di pensare al giardino


A febbraio si inizia a sentire l'avvicinarsi della primavera, le giornate si allungano e la temperatura è più calda rispetto ai mesi precedenti. Le piante si stanno risvegliando dall'inverno e occorre non farsi trovare impreparati. Si inizia a potare, a seminare e a trapiantare, questo è il mese giusto per iniziare a pensare al tuo giardino e alle tue piante!

La parola d'ordine a febbraio in giardino è: pulire. 

La prima cosa da fare, infatti, è una profonda pulizia: rimuovere le foglie morte e i depositi invernali e potare i rami secchi a causa dalle intemperie e quelli che sono seccati per lasciare spazio ai nuovi germogli. Inoltre è molto importante far respirare il terreno, questo lo preparerà ad accogliere nuovi germogli a tempo debito. Nelle zone con clima più mite possiamo portare all'aperto le piante più delicate, ma solo nel caso in cui le temperature notturne non siano troppo basse.

A febbraio occorre potare le siepi, le rose e alcune specie di piante da fiore. Attenti a non eseguire potature casuali però: è necessario verificare sempre quale sia l'intervento migliore, quanto e dove tagliare, per salvaguardare sia la salute che la forma della pianta. Bisogna inoltre prestare molta attenzione al momento in cui si pota: infatti le piante che fioriscono a fine inverno, come ad esempio la forsizia, producono i loro fiori sui rami dell'anno precedente, se quindi andiamo a potarle ora, quasi sicuramente andremo a rimuovere tutte, o comunque gran parte, delle gemme da fiore, rendendo quindi la fioritura insignificante e scarsa. Le piante che invece fioriscono nei prossimi mesi, in genere producono i boccioli sui rami nuovi, quindi è necessario potarle ora, in modo da favorire lo sviluppo di  più  germogli.


Le piante che possono essere seminate durante il mese di febbraio sono numerosissime, andranno però conservate e tenute al riparo in un luogo non troppo freddo.

Chi nel proprio giardino ha ricavato uno spazio anche per l'orto, deve sapere che a febbraio si possono iniziare a seminare i pomodori, le melanzane e i peperoni, in modo da arrivare alla fine di marzo con già le piccole piante pronte. In piena terra, invece, si possono già piantare i bulbi di cipolla, mentre chi ha lo spazio adeguato per una serra che possa tenerli al riparo può seminare le carote, l'insalata, i ravanelli e gli spinaci.

Nel caso in cui ci fosse bisogno di eseguire trattamenti antiparassitari è bene procedere prima che le gemme siano gonfie. Bisogna, comunque, aspettare che il fenomeno sia anche solo leggermente visibile prima di intervenire, in modo da essere sicuri che ce ne sia un effettivo bisogno. I trattamenti preventivi, invece, possono essere effettuati con della poltiglia bordolese. 

I lavori da fare sono sicuramente tanti e sono tutte operazioni a cui bisogna dedicare del tempo, non sono però complicati, basta armarsi di un po' di pazienza e di costanza organizzandosi al meglio. Il premio per l'impegno sarà sicuramente un bel giardino curato, ricco di fiori già dai primi soli primaverili. Ne vale sicuramente la pena!

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione