Locazioni: in arrivo il modello RLI

In una videoconferenza organizzata in data 22 gennaio 2014 dalla Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti dell'Agenzia delle Entrate nella sede principale di Roma, a cui erano collegate le Direzioni regionali e provinciali, il Direttore Centrale, Dott. Paolo Savini, e i suoi collaboratori, hanno illustrato il nuovo modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili.

L'esigenza di questo prodotto è nata grazie alle segnalazioni delle Associazioni di Categoria e degli agenti immobiliari, che, lavorando con il software Entratel e i suoi applicativi SIRIA, IRIS e Contratti di Locazione hanno riscontrato problemi sia formali che operativi nell'utilizzo.
Inoltre la creazione di un modello esclusivamente dedicato alla registrazione dei contratti di affitto - non dimentichiamo che il modello 69 è attualmente utilizzato anche per atti pubblici e atti giudiziari - dovrebbe contribuire a una maggiore trasparenza e snellezza burocratica.

L'innovazione del modello RLI  è la possibilità per l'operatore di allegare un testo in formato TIF o PDF.

Il modello RIL – in vigore dal 3 febbraio 2014 – sostituirà il modello 69 e consentirà:
  • La registrazione del contratto
  • L'opzione o la revoca della cedolare secca
  • Gli adempimenti successivi (cessione, risoluzione, ecc.)
  • La comunicazione dei dati catastali
Caratteristiche: 
  • Avrà l'interfaccia sia per la versione WEB (in area autenticata), sia per la versione Stand Alone (software da installare sul PC)
  • Sarà possibile l'allegazione di un testo in fomato TIF o PDF
  • effettuerà il calcolo automatico delle imposte
Struttura: 
Il modello RLI è suddiviso in quattro quadri: A,B,C, e D

  • Quadro A: dati degli immobili
  • Quadro B: dati dei contraenti. A differenza del precedente modello 69 sono specificati i locatori e i conduttori
  • Quadro C: Dati degli immobili
  • Quadro D: Opzione della cedolare secca

Dettagli per le istruzioni della compilazione  nel sito delle Agenzie delle Entrate

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione