Agevolazioni prima casa in edilizia convenzionata

Nel caso di acquisto di un immobile in costruzione in edilizia convenzionata, se il socio è coniugato in regime di separazione dei beni ed il coniuge è già proprietario di un immobile acquistato con i benefici prima casa, il socio non ha diritto all'assegnazione di un alloggio. Tra i requisiti richiesti per l'assegnazione di un alloggio in edilizia convenzionata occorre infatti che il socio non sia titolare, neppure in parte e su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o nuda proprietà relativamente ad abitazioni già precedentemente acquistate ed adibite a prima casa, da lui o dal coniuge, godendo delle agevolazioni prima casa.


Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione