Proroga per tutto il 2020 per i documenti di identità in scadenza

Con il Decreto Rilancio, il quale è stato recentemente convertito in legge, viene stabilita la proroga fino al 31 dicembre 2020 per la validità dei documenti di riconoscimento in scadenza al 31 gennaio 2020. 

Nello specifico, la misura è stata adottata per ridurre il numero di persone all'interno degli uffici pubblici, contrastando così gli assembramenti. Il Decreto Cura Italia, inizialmente, aveva esteso la proroga solamente fino al 31 agosto. 

La misura si riferisce a:
  • carta di identità o altri documenti che abbiano una fotografia del titolare, rilasciati su supporto cartaceo, informatico o magnetico da una pubblica amministrazione, sia essa italiana o straniera, e che consenta l'identificazione del proprietario. 
  • documento analogo alla carta di identità elettronica, rilasciata dal Comune, fino al compimneto della maggiore età.
Occorre ricordare che ai fini del riconoscimento di identità, sono considerati validi anche documenti come il passaporto, la patente di guida e la patente nautica, il porto d'armi, il libretto di pensione, il patentino per la conduzione di impianti termici e le tessere di riconoscimento, a patto che siano state rilasciate da una amministrazione statale e abbiano foto e timbro o altra segnatura.

Photo Credits: Google Images e Pinterest.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.


Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione