Come sta andando il mercato immobiliare italiano?



Il secondo trimestre del 2017 ha visto un andamento positivo del mercato immobiliare, con un +3,8% per gli immobili ad uso abitativo e un +6,2% per gli immobili commerciali. Le compravendite per le pertinenze sono cresciute del 10,1%, mentre il settore produttivo segna una crescita del 4,9%. Questo è un segnale positivo per il mercato immobiliare, che tuttavia ha subito un rallentamento rispetto al primo trimestre dell'anno. Il mercato degli immobili ad uso residenziale prosegue in risalita, come negli ultimi 3 anni. Tra aprile e giugno 2017 sono state cambiate 145.529 abitazioni, quasi 5.000 in più rispetto all'anno 2016.

Il mercato vede una crescita maggiore nelle grandi città: il risultato migliore è quello di Napoli, dove gli acquisti di immobili residenziali sono aumentati del 13,6%, seguono Palermo con +8,3% e Torino con +5,7%. Roma e Milano segnano valori leggermente superiori al 4%, mentre si registra un aumento poco significativo per Genova e Firenze. Mentre Bologna risulta essere l'unica grande città con un dato negativo (-4,3%).

Per quanto riguarda le compravendite di box e posti auto il trend varia, infatti Napoli e Firenze registrano un aumento rispettivamente del 23,1% e del 18,3%, mentre Bologna e Palermo hanno perso all'incirca il 10%. 
Per quel che riguarda le vendite di capannoni e immobili industriali si è registrata una crescita del 4,9%: questi dati si riavvicinano ai livelli che hanno preceduto il crollo del 2012. La ripresa è stata registrata al centro e nel nord-ovest, mentre un tasso minore si è registrato al nord-est (+3,5%) e al sud (+0,3%), per quanto riguarda le isole si rileva invece un pesante calo delle vendite con il -37,3%.



Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione