Tettoie e ringhiere, si all'Iva agevolata?

L'Agenzia delle Entrate, mediante la risposta n. 71, fornisce alcune risposte in tema di aliquota agevolata sui beni finiti. 

Nello specifico, la risposta arriva dopo la richiesta di chiarimenti in merito all'applicazione delle agevolazioni sui beni finiti da parte di una società la quale si occupa del commercio all'ingrosso di balconi, tettoie, ringhiere, recinzioni e altri beni che rientrano nel settore edile e che in futuro ha intenzione di commerciare anche al dettaglio, con la posa in opera dei prodotti, commissionando gli interventi di montaggio a imprese specializzate. 

L'Agenzia delle Entrate, con la risposta n. 71, sottolinea che i beni sopra citati possono rientrare nella categoria "beni finiti", quindi possono beneficiare dell'iva agevolata. Questo è possibile a patto che siano conformi ai requisiti necessari e mantengano una propria individualità e autonomia funzionale, inoltre devono essere sostituibili in modo autonomo rispetto alla struttura della quale fanno parte, senza comunque perdere le proprie caratteristiche.

Photo Credits: Pinterest.it



Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Proroga contratto di locazione: imposta minima di 67 euro