Piano casa: le proroghe alle regioni

Che si tratti di proroghe last minute o di leggi strutturali, il Piano Casa continua in molte regioni italiane. 
Le ultime proroghe sono state approvate da Sardegna, Puglia, Campania, Molise e Abruzzo. 
Vediamo nel dettaglio le proroghe concesse alle regioni e quelle che già erano state approvate.

  • In Sardegna il Piano Casa è stato prorogato fino al 30 giugno 2019
  • In Puglia si è optato per la proroga annuale, fino al 31 dicembre 2018. Gli interventi potranno riguardare gli edifici esistenti alla data del 1° agosto 2017.
  • La Campania ha prorogato al 31 dicembre 2019 il Piano Casa e, contestualmente, al 31 dicembre 2018 i termini assegnati ai Comuni per concludere l’esame delle istanze giacenti di sanatoria edilizia.
  • Il Molise ha allungato al 31 dicembre 2020 i termini per realizzare gli interventi di ampliamento.
  • L’Abruzzo ha prorogato al 31 dicembre 2018 sia la possibilità di usufruire del Piano casa sia quella di recuperare i sottotetti.
  • Nelle Marche il Piano Casa durerà fino al 31 dicembre 2018 e sono previsti premi volumetrici aggiuntivi se l'intervento da realizzare prevede un adeguamento sismico della struttura portante dell'intero edificio esistente.
  • In Sicilia la possibilità di ampliamento volumetrico e demolizione e ricostruzione durerà fino al 31 dicembre 2018.
  • Il Piano Casa del Veneto, in vigore fino al 31 dicembre 2018, ammette la deroga alle distanze minime contenute nei regolamenti edilizi comunali, ma non a quelle previste dalle norme statali.
  • La legge della Calabria, operativa fino al 31 dicembre 2018, incentiva maggiormente i lavori che prevedono l'adeguamento sismico di tutto l'aggregato strutturale

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione