Dichiarazione dei redditi e provvigione intermediari immobiliari


A partire dal 1° gennaio 2007 è possibile detrarre dall’imposta lorda il 19% degli oneri sostenuti  per l’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale, per un importo, comunque, non superiore a mille euro per ciascuna annualità.
L’Agenzia delle Entrate,con la circolare 28E del 4 agosto 2006,  precisa che 1000 euro costituisce il
limite massimo cui commisurare la detrazione in relazione all’intera spesa sostenuta per il compenso versato agli intermediatori immobiliari per l’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale e che la possibilità di portare in detrazione quest’onere si esaurisce in un unico anno di imposta.
Inoltre, se l’acquisto è effettuato da più proprietari, la detrazione, nel  limite complessivo di 1000 euro, dovrà essere ripartita tra i comproprietari in  ragione della percentuale di proprietà.









Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione