Obbligo di allegazione Ape per i contratti di locazione

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del DL 63/2013 il Centro Studi del Consiglio nazionale del Notariato ha dato alcune interpretazioni sulla validità o meno dei titoli di trasferimento degli immobili sia a titolo oneroso che gratuito e sull’obbligo di allegare l’APE anche ai contratti di locazione, pena nullità.
Qui di seguito il testo integrale dell'interpretazione dell'obbligatorietà dell'Ape nei contratti di locazione:


"Il D.L. 63/2013 ha innovato anche la disciplina applicabile in caso di locazione, stabilendo che gli 
obblighi di dotazione ed allegazione dell’attestato di prestazione energetica sorgano anche nel 
caso di stipula di un contratto di locazione. 
Peraltro deve trattarsi di una nuova locazione come si evince dall’art. 6, c. 2, dlgs 192/2005 (“Nel 
caso di vendita o di nuova locazione di edifici o unità immobiliari, ove l'edificio o l'unità non ne sia 
già dotato, il proprietario è tenuto a produrre l'attestato di prestazione energetica di cui al comma 
1 [...]”) e dall’art. 6, c. 1 dlgs 192/2005 (“L'attestato di certificazione energetica degli edifici è 
denominato: "attestato di prestazione energetica" ed è rilasciato per gli edifici o le unità 
immobiliari costruiti, venduti o locati ad un nuovo locatario e per gli edifici indicati al comma 6 
[...]”) e dall’art. 6, c.3bis dlgs 192/2005 (“L’attestato di prestazione energetica deve essere allegato 
..... ai nuovi contratti di locazione, pena la nullità degli stessi contratti”). 
Non si applica la disciplina in commento, pertanto, se non si è in presenza di una nuova locazione 
(ad esempio un contratto che rinnova, proroga o reitera un precedente rapporto di locazione). 
Si ritiene inoltre applicabile, in via estensiva, la disciplina dettata per la locazione ai seguenti 
contratti, per affinità con la figura della locazione (e sempreché si tratti di nuovi contratti): 
- il leasing (avente per oggetto un edificio comportante consumo energetico); 
- l’affitto di azienda (qualora il relativo contratto comprenda anche l’affitto di edifici comportanti 
consumo energetico). "

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione