Il fondo di solidarietà: sospendere le rate.

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) e l'Associazione bancaria italiana (ABI), insieme alle Associazioni dei consumatori, hanno promosso due strumenti complementari che permettono di sospendere per un tempo determinato il pagamento delle rate dei finanziamenti, in situazioni di temporanea difficoltà economica:
  • il Fondo MEF di Solidarietà per i mutui prima casa
  • l'Accordo ABI con le Associazioni dei consumatori (che riguarda la sospensione non solo dei mutui ipotecari ma anche del credito al consumo).
Il Fondo è rivolto ai titolari di un mutuo per l'acquisto della prima casa, non di lusso, che si trovino in situazioni di temporanea difficoltà economica. Ci si riferisce a eventi imprevisti di natura diversa, connessi alla salute o al deteriorarsi della situazione lavorativa. Possono quindi essere la morte, un infortunio grave, la perdita del posto di lavoro o la sospensione/riduzione dell'orario di lavoro. 

Il Fondo di Solidarietà del MEF per i mutui prima casa permettono di beneficiare della sospensione fino a 18 mesi del pagamento dell'intera rata del mutuo (se non superiore ai 250.000€) in casi di improvvisa difficoltà economica del mutuatario (con ISEE non superiore ai 30.000€) dovuta al decesso di uno dei titolari, ad un grave infortunio o handicap o alla perdita del lavoro. L'Accordo per il credito tra ABI e Associazioni dei consumatori permette la sospensione fino a 12 mesi della sola quota capitale per i mutui ipotecari sull'abitazione principale nei casi di sospensione del lavoro o riduzione temporanea dell'orario lavorativo. 

Chi ha i requisiti per richiedere la sospensione deve rivolgersi direttamente alla banca con cui ha contratto il mutuo. Per il Fondo di Solidarietà del MEF è previsto un modulo ufficiale disponibile sui siti del Dipartimento del Tesoro, di Consap (società incaricata dal MEF della gestione di tutte le richieste di accesso al Fondo) e di ABI. Tale modulo deve essere sempre presentato in banca. 

Per saperne di più si visitino i siti:
www.casa.governo.it
www.dt.mef.gov.it
www.consap.it
www.abi.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione