Imu: analisi delle aliquote in Parma e nei Comuni della Provincia

Con l'aliquota massima dello 0,6% Parma si conferma il Comune più caro della provincia.
Per la prima casa 18 Comuni hanno scelto l'aliquota minima (0,4%): Berceto, Collecchio, Colorno, Fidenza, Fontanellato, Soragna tra questi.
Il Comune di Salsomaggiore ha ritoccato ieri le aliquote, alzandole tutte di 0,04 punti percentuale, ad esclusione dell'aliquota fissa per i fabbricati rurali strumentali,  portando l'aliquota per la prima casa a 0,51%.
In tutta la provincia solo tre Comuni hanno previsto aliquote particolari per gli immobili sfitti: Collecchio, Fidenza e da ieri Salsomaggiore Terme
Per la tariffa base, applicata alle abitazioni sulle quali non si ha il beneficio di abitazione principale, Parma ha applicato l'aliquota massima consentita - 1,06%- applicata anche a Corniglio e Bore.
In alcuni Comuni sono previste riduzioni per gli immobili affittati con contratti a canone concordato: 0,46% per i Comuni di Borgotaro, Collecchio, Langhirano, Lesignano de Bagni; 0,58% per Noceto; 0,60% per Fidenza; 0,76% Montechiarugolo; 0,80% Salsomaggiore Terme; 0,86% Fontevivo.


Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Riqualifica del sottotetto, quando è possibile sfruttare l'Ecobonus

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione