Superbonus 110%: è valido per gli immobili commerciali?

L'Agenzia delle Entrate fornisce alcuni chiarimenti in merito alla possibilità di usufruire del Superbonus al 110% per gli immobili commerciali. 

Per i locali commerciali che si trovano all'interno di stabili condominiali è possibile richiedere il Superbonus, qualora gli interventi fossero relativi a zone comuni dell'edificio. 

Il Superbonus infatti nasce per agevolare i lavori eseguiti su unità abitative e su parti comuni di edifici, per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 21 dicembre 2020. Restano quindi esclusi gli immobili commerciali, ma se l'intervento viene eseguito sulle parti comuni dell'edificio residenziale, il bonus viene ripartito tra i condomini, compresi, quindi, i proprietari di immobili commerciali che fanno parte di tale condominio. 

L'Agenzia fornisce chiarimenti anche in merito al caso in cui in un condominio vi fosse una maggior percentuale di uffici e immobili commerciali, rispetto alle unità residenziali. In questo caso, qualora la superficie delle unità residenziali superasse il 50% della superficie totale, allora sarà possibile, per il proprietario di immobili commerciali, usufruire del bonus per i lavori sulle parti comuni. Qualora la percentuale degli immobili residenziali fosse inferiore al 50%, allora sarà possibile per i proprietari di immobili residenziali usufruire del bonus, ma verranno esclusi i proprietari di immobili commerciali anche per gli interventi sulle zone comuni. 

Photo Credits: Google Images e Pinterest.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione