Le ultime novità in materia di locazioni brevi

Nel decreto di agosto erano presenti alcune novità in materia di affitti brevi. Secondo un emendamento votato in Commissione al Senato, l'affitto di più di tre appartamenti viene considerato come se fosse un'attività d'impresa e quindi non è possibile aderire al regime della cedolare secca al 21%.

Un emendamento di questo tipo elimina, per chi possiede più di tre immobili destinati agli affitti brevi, la possibilità di usufruire del regime agevolato, e venendo considerato come un'impresa questo lo obbliga a diversi adempimenti fiscali, tra i quali quello di aprire una partita IVA. 

Franceschini, il ministro dei Beni culturali e Turismo, ritiene che questa norma riporterà i B&B allo spirito per il quale sono stati creati, ossia l'ospitalità correlata all'offerta di un'esperienza in una casa italiana. Confedilizia, all'opposto critica con durezza la nuova norma, in quanto ritiene non ve ne sia la necessità. Di fatto, Confedilizia sottolinea che sono le regole generali del codice civile e del diritto tributario a determinare quando un'attività deve essere considerata imprenditoriale e l'amministrazione finanziaria le applica da anni, applicando sanzioni a che "sgarra". Nonostante questo, se si intende inserirle all'interno di un testo di legge, la strada più corretta per l'Associazione sarebbe quella di copiare ciò che è stato dall'Agenzia delle Entrate in un parere espresso il 26 agosto 2020 (n. 278).

L'Agenzia ha scritto che per poter considerare imprenditoriale l'attività di locazione, occorre ritenere idonei alcuni elementi, come ad esempio la fornitura, la messa a disposizione dell'abitazione, i servizi aggiuntivi che non presentano un connessione con le finalità residenziali degli immobili. Tra queste rientrano la somministrazione di pasti, la messa a disposizione di auto o altri mezzi o l'offerta di guide turistiche. Per la fornitura di questi servizi può essere presupposta l'esistenza di un'organizzazione imprenditoriale, nonchè la presenza di personale, l'utilizzo di un ufficio e di un'organizzazione di mezzi e risorse umane e l'impiego di ulteriori fattori produttivi. 

Photo Credits: Google Images e Pinterest.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.


Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione