Bonus facciate e muretto di cinta, tutte le specifiche

Un intervento su un muro di cinta di una villetta, con annessa cancellata, può essere considerato un lavoro che entra nell'agevolazione del bonus facciate?

L'Agenzia delle Entrate risponde alla domanda, spiegando che per poter usufruire del bonus facciate, gli interventi devono essere finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti, posizionati in zona A o B, oppure in zone che sono a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali. Questi interventi devono essere realizzati esclusivamente sulle strutture opache della facciata, oppure su balconi, ornamenti e fregi. 

Quindi, non costituendo interventi su strutture opache della facciata, la tinteggiatura del muretto di cinta e relativa cancellata, non è possibile usufruire dell'agevolazione prevista del bonus facciate. Inoltre non sono ammesse neanche le spese che sono state sostenute per interventi relativi a finestre, portoni, grate, cancelli, recinzioni e tetti. 

Photo Credits: Google Images e Pinterest.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione